40 modi per non perdere denaro nel forex, parte 6

40 modi per non perdere denaro nel forex, parte 6

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Forex
Ultimo aggiornamento:
17 dicembre 2014



Eccoci all’ultima parte sui 40 metodi per non perdere denaro nel forex.

32) Attenzione ai robot. E’ facile configurare un software per fare trading in maniera automatica, si pensa anche che la cosa possa essere redditizia, ma in termini di creazione di profitto si tratta di un gioco a somma zero.

33) Lo stocastico. Da solo, questo indicatore potrebbe generare dei segnali poco efficienti. Meglio utilizzarlo in coppia con altri indicatori che mettono in evidenza una situazione di ipercomprato o di ipervenduto e, quando entrambi indicheranno un ipercomprato, bisogna vendere, in caso contrario acquistare. Meglio evitare di usare, da solo, lo stocastico.

34) Risultati simulati. Torniamo ancora sui robot forex, per i quali occorre fare attenzione a come i sistemi generano risultati. Essi di solito mostrano una serie di risultati straordinari, ma bisogna pensarci bene prima di acquistare dato che un robot solitamente si interfaccia bene con la situazione del mercato per la quale è ottimizzato. Se le cose cambiano si rischiano dei disastri.

35) Avere un piano di trading. Ogni professionista deve avere un piano di trading. Se non lo si ha, si investe un po’ a ruota libera ed è probabile che il trading rimarrà sfocato e senza direzione. Meglio fare un piano, avere delle regole e seguirle. Inoltre, tale piano deve avere degli obiettivi realistici.

36) Una sola valuta alla volta. Ogni coppia è unica e si muove in maniera diversa dalle altre. Meglio allora approfondirne solo una alla volta e padroneggiarla.

37) Pensare a lungo termine. Non bisognerebbe mai pensare a lungo termine, a meno che si stiano aprendo delle posizioni a lungo termine. Se sei un day trader, il momento più lontano a cui dovresti pensare è la fine della giornata. In questo caso la tendenza a lungo termine non è importante, ma è come essa può influire sul trading per un periodo di tempo molto più breve.

38) Overconfidence. Il trading non è facile e le statistiche mostrano il 95% di tasso di fallimento. E’ fondamentale andare sempre alla ricerca di modi per migliorare quello che si sta facendo.

39) Mantenere in equilibrio. Quando si fa trading occorre operare in maniera rilassata. Il forex non è un gioco, non è il calcio, è un investimento. Pertanto non bisogna entusiasmarsi ma rilassarsi e cercare di godersi l’investimento.

40) Investire “real”. Meglio limitare i conti demo all’apprendimento delle funzionalità della piattaforma di trading. Si imparano cattive abitudini facendo trading con soldi finti (come quella di non avere paura) che sarebbe meglio evitare.

Lascia un Commento