Le 5 principali banche centrali del mondo

Le 5 principali banche centrali del mondo

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Forex
Ultimo aggiornamento:
19 gennaio 2015



Le banche centrali del mondo possiedono forme simili di funzionamento e strutture abbastanza standard, anche se i loro obiettivi a lungo termine possono variare.

Tra le principali banche centrali all’interno dell’economia mondiale vediamo la US Federal Reserve Bank (USD), la Banca centrale europea (EUR), la Bank of England (GBP), la Banca del Giappone (JPY) e la Banca nazionale svizzera (CHF).

La Federal Reserve è la banca più influente al mondo, questo in virtù del fatto che il dollaro è la valuta più scambiata in assoluto. Il Federal Open Markets Committee (FOMC) decide sui tassi di interesse e si compone di 7 governatori del consiglio, oltre che 5 presidenti di riserva. La Federal Reserve si riunisce 8 volte l’anno e il suo presidente è attualmente Janet Yellen.

Il comitato si riunisce circa ogni sei settimane ed è composto da membri del Consiglio della Federal Reserve, nominati e approvati attraverso degli sforzi congiunti del Presidente, del Congresso e dei presidenti regionali della Federal Reserve Bank. Le decisioni prese dal FOMC sono strettamente sorvegliate dagli investitori e da chi fa forex perché danno ai commercianti un’idea del clima economico, cosa che può essere utilizzata per prevedere i possibili movimenti dei tassi di interesse.

La Banca centrale europea è stata istituita dopo la creazione dell’euro nel 1998 e sovrintende le azioni delle banche centrali nazionali. La Banca centrale europea decide sui cambiamenti che possono essere fatti per la politica monetaria. Il comitato, conosciuto come Consiglio direttivo, è composto da 6 membri in aggiunta a tutti i governatori delle banche centrali nazionali dei paesi che utilizzano l’euro.

La Banca d’Inghilterra è costituita da un comitato denominato “di politica monetaria”. Si compone di 9 membri, tra cui un governatore, 2 vice governatori, 2 amministratori esecutivi e 4 esperti esterni. Il comitato di politica monetaria si riunisce una volta al mese per discutere eventuali cambiamenti di politica economica.

La Banca del Giappone ha anche un comitato composto dal governatore della Banca del Giappone, da due vicegovernatori e da altri 6 membri. Si riunisce una o due volte al mese per questioni monetarie.

La Banca nazionale svizzera ha un piccolo comitato che si compone di sole 3 persone ed è in genere la più conservatrice per quanto riguarda i movimenti dei tassi di interesse. Il comitato si riunisce trimestralmente e il funzionario chiave è il presidente della stessa banca svizzera.

Lascia un Commento