9 semplici consigli di trading sul forex

9 semplici consigli di trading sul forex

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Forex
Ultimo aggiornamento:
9 gennaio 2015



Non vi è alcun dubbio che il forex richieda più di un paio di consigli per investire con successo. C’è bisogno di imparare dall’esperienza ed è inoltre necessario fare tutto usando un sistema commerciale solido. Tuttavia, per il principiante medio e per quelli che stanno perdendo denaro a causa di perdite significative, mantenere le cose semplici può aiutare a fare trading in maniera migliore. Vediamo dunque alcuni suggerimenti di trading che è possibile utilizzare per fare forex con successo, cosa che può aiutare ad investire in maniera sempre emozionante.

  1. E’ bene conoscere e ricordare i migliori sistemi di trading del mercato, quelli che operano in maniera migliore e senza far correre grossi rischi al trader.
  2. Bisognerebbe sempre determinare un obiettivo di profitto e uno di perdita prima di iniziare ad entrare in un commercio. Meglio dunque posizionare degli stop loss che si basano sulle informazioni di mercato e non sul saldo del conto. Se una fermata “corretta” è troppo costosa, non vale la pena entrare nella posizione, meglio attendere momenti migliori.
  3. Non bisognerebbe mai aggiungere una nuova posizione ad una già in perdita, altrimenti si rischia solo di perdere troppo denaro.
  4. A volte a causa di una mancanza di liquidità o di eccessiva volatilità, ci sono dei momenti in cui sarebbe meglio non investire nel mercato.
  5. Ci sono tre tipi di mercati e direzioni da tenere in considerazione, ovvero l’up trend, il down trend e il trading in gamma, la cosa migliore da fare è avere una strategia di negoziazione diversa per ogni tipologia.
  6. Durante la fase di movimento del mercato in alto o in basso, i gestori del rischio di solito effettuano una chiamata a margine degli ordini. Essi in genere non controllano le posizioni di ipercomprato o di ipervenduto ma operano solo per la liquidazione degli ordini eccessivi. La cosa migliore da fare è evitare che ipercomprato ed ipervenduto (due momenti in cui si può tranquillamente entrare nel mercato) si trovino in momenti particolarmente delicati del mercato.
  7. Non si dovrebbe mai entrare in una nuova posizione in direzione di un gap. Il gap è un movimento imprevisto, meglio dei momenti più tranquilli per operare.
  8. Fissare degli obiettivi di trading è importante, a cui bisognerebbe aggiungere un piano per la riduzione delle dimensioni delle posizioni quando il trading è in un momento di poco movimento.
  9. Troppa fiducia è una cosa negativa. È sempre necessario aspettarsi l’inaspettato mentre si investe, conoscere sempre la propria posizione e uscire immediatamente dal commercio ogni volta che ci si sente a disagio.

Lascia un Commento