Altri consigli per muoversi in un mercato fluttuante

Altri consigli per muoversi in un mercato fluttuante

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Tecniche Forex
Ultimo aggiornamento:
28 gennaio 2010



Nello scorso articolo abbiamo iniziato a vedere che cosa potremmo fare e come potremmo muoverci in una situazione in cui il mercato non sta seguendo un trend ben preciso. Non è una situazione facile da gestire, soprattutto per chi è poco esperto di Forex, ma purtroppo quella dell’instabilità è una situazione che potrebbe verificarsi, anche spesso, nel Forex, e dobbiamo essere pronti a sapere come poterci muovere.

Guardiamo i livelli di supporto e di resistenza, oltre ai pivot points. In un mercato confuso le linee di sostegno e di resistenza saranno parallele e ci si può aspettare che il mercato si avvicini a loro. Per sicurezza, facciamo un doppio controllo usando un altro indicatore, come ad esempio l’oscillatore stocastico. Se questo dimostra che il prezzo è in una fase di ipercomprato o di ipervenduto, ecco il nostro segnale per entrare nel mercato.

Se i livelli di supporto e di resistenza sono convergenti, allora un breakout è probabile. In questo caso non si può supporre invertirà costantemente. Si può dunque preferire di impostare gli ordini al di fuori della gamma di linee convergenti per catturare il breakout non appena esso si verifica. Anche in questo caso conviene verificare queste indicazioni con un altro indicatore.

Bisogna poi controllare le nostre operazioni anche nei confronti di altre valute. Ad esempio, EUR / USD e USD / CHF tendono ad essere inversamente proporzionale, il che significa che una di esse generalmente diminuisce quando l’altra aumenta.

Non bisogna aspettarsi di lasciare il nostro trading aperto per lungo tempo. Dobbiamo guardare il mercato senza essere distratti  a fare altro. La negoziazione in un mercato instabile è necessariamente di breve termine. È dunque necessario uscire al più presto, non appena viene raggiunto il livello di take profit o di stop loss.

In sintesi, possiamo sperare di essere in grado di fare scambi in un mercato instabile ma solo se i movimenti di prezzo non sono eccessivamente movimentati, dato che alcuni giorni è meglio semplicemente non fare trading Forex.

Lascia un Commento