Analisi del 21 ottobre: attenzione ai dati USA e britannici

Analisi del 21 ottobre: attenzione ai dati USA e britannici

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Analisi Valute
Ultimo aggiornamento:
21 ottobre 2013



Market Focus sui dati USA

I mercati dei cambi hanno iniziato la settimana con una sessione di negoziazione tranquilla, con il primo evento chiave della settimana, i libri paga non agricoli USA e i posti di lavoro, i cui dati suggeriscono una regolazione della posizione per questo lunedì. L’USD è leggermente in domanda dopo i dati di venerdì, eppure le pressioni al ribasso rimangono solide. L’euro e la sterlina consolidano i guadagni contro il dollaro USA. I dati immobiliari statunitensi dovrebbero innescare una certa volatilità, ma l’obiettivo principale è chiaramente il numero di NFP di domani.

NFP per domani

Ora che la crisi di bilancio è provvisoriamente lasciata alle spalle, l’attenzione si sposta ai dati degli Stati Uniti. I libri paga non agricoli del mese di settembre e i numeri della disoccupazione sono dovuti domani, con i mercati che attendono i dati. Chiaramente, quanto accaduto dal 1° ottobre (a partire dalla chiusura degli Stati Uniti) e le figure di domani non prendono le recenti turbolenze in considerazione. Tuttavia i mercati hanno bisogno di numeri al fine di definire e di riaggiustare le posizioni.

USD ha iniziato la settimana in lieve ripresa, il DXY è rimbalzato dal prezzo di 79.48 (minimo del 5 febbraio) di venerdì, con i rendimenti a 10 anni del Tesoro facilitati ai minimi da tre mesi.

Euro in attesa

EURUSD è avanzata a 1,3704 nella giornata di venerdì, con le offerte ancora viste a 1.3700. Dei grandi stop si stanno costruendo al di sopra di 1,3715, con le scommesse accentuate verso l’alto. Tecnicamente, la quantità del moto della tendenza è ora positiva, con il MACD 12, 26 al di sopra della linea dello zero, tanto che ci rimarrà per qualsiasi chiusura al di sopra di 1,3596.

EURGBP è sotto pressione per la vendita sui frequenti tentativi falliti di rottura al di sopra di 0,8499, il 61.8 % di Fibonacci del ritracciamento di agosto – ottobre. Il cross ha iniziato la settimana con una solida resistenza per la media mobile a 50 giorni, avvertendo di una ulteriore debolezza nei prossimi giorni se il supporto dovesse essere al di sopra del trend ribassista.

La settimana nel Regno Unito

La sterlina probabilmente passerà attraverso una seconda settimana consecutiva di importanti rilasci. Mercoledì la BoE pubblicherà le minute di ottobre. Ci sono pochi dubbi circa la dovishness della prospettiva politica di Carney, cosa già considerata dai mercati. Sul quadro tecnico, il cable è di nuovo nel canale rialzista, con la coppia che si trova fuori dalla fase correttiva. I dati ottimistici sull’annuncio del Q3 rischiano di far restare la coppia di valuta al di sopra di 1.6063/75.

Lascia un Commento