Analisi forex: gli oscillatori stocastici

Analisi forex: gli oscillatori stocastici

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Grafici Forex
Ultimo aggiornamento:
31 gennaio 2009



Annoveriamo l’oscillatore stocastico nel kit del trader forex come uno strumento utile per individuare i possibili prezzi di chiusura in un determinato trend.

Con questo tipo di analisi statistica di trading, misuriamo la scala di acquisto o vendita di una coppia di valute o indice forex su una scala percentuale che va da 0 a 100.
L’indice si basa sulla concezione che nel corso di un trend rialzista, i prezzi di chiusura (siano essi posti su grafici a 1h – 4h che maggiori) tendono a livellarsi sui picchi alti dell’oscillazione, mentre in un trend ribassista sui picchi più bassi delle oscillazioni.

Il grafico dell’oscillatore stocastico è formato da due linee:

  • %K = è la linea di riferimento principale
  • %D = è la linea secondaria, calcolata come media mobile della %K

Ecco il grafico:

L’indicatore va usato in questo modo:

  • se una delle 2 linee scende sotto al livello del 25% nel grafico allora sarà bene acquistare
  • se invece supera il livello di riferimento (di solito è sul 75%) è meglio vendere, visto che la tendenza sarà a ritornare su quel livello.
  • con il %K che incrocia il %D in rialzo è meglio comprare
  • se il %K incrocia il compagno al ribasso è meglio vendere

L’ideale è comunque analizzare il grafico sempre in riferimento ad altri grafici forex, come è stato detto più volte, e soprattutto in relazione alle variazioni di prezzo del cross.

L’oscillatore stocastico è formato da 4 variabili:

  • %K periods = è il totale dei periodi usati per calcolare lo stocastico
  • %K Slowing Periods = periodi di rallentamento del %K: indica lo smoothing del %K. In poche parole la velocità: con un valore di 1 è considerato veloce, con 3 è uno stocastico lento.
  • %D periods = è il numero di periodi usati per il calcolo della media mobile della linea principale
  • %D method = è il metodo di calcolo della media mobile e può essere: Exponential, Simple, Smoothed, o Weighted.

Questa è invece la formula usata per calcolare la linea principale, %K:
%K = (CLOSE-LOW(%K))/(HIGH(%K)-LOW(%K))*100

Dove:

  • CLOSE = prezzo di chiusura dell’ultima candela o barra
  • LOW(%K) = prezzo più basso dell’ultimo periodo
  • HIGH(%K) = prezzo più alto dell’ultimo periodo

Lascia un Commento