Analisi Forza Relativa

Analisi Forza Relativa
Redazione

Scritto da:
Redazione
Categoria:
Borse
Ultimo aggiornamento:
15 luglio 2009



Lo scopo dell’analisi di forza relativa è quello di verificare la posizione di un valore rispetto a un altro preso a base di riferimento: in proposito, maggiore è la forza del primo, migliore è stata, e si presume possa continuare a esserlo fino a prova contraria, la performance rispetto al secondo; viceversa, naturalmente, nel caso di bassa forza del primo valore rispetto al secondo.

Facciamo un esempio: su un confronto tra indice di settore e indice generale, si supponga di calcolare sia sull’indice di settore che sui valori di forza relativa una media mobile di ampiezza adeguata alle proprie esigenze; si applichino, quindi, le seguenti regole interpretative:

* se l’indice di settore e la forza relativa si trovano notevolmente al disopra delle rispettive medie mobili il trend è ascendente ma necessita di una correzione;
* se l’indice di settore e la forza relativa si trovano sopra le rispettive medie mobili, senza eccesso, la situazione è favorevole ad acquisti di titoli del settore;
* se l’indice di settore si trova sopra la media mobile mentre la forza relativa scende sotto la propria, questo è un segnale di allarme;

* se l’indice di settore e la forza relativa si trovano notevolmente al disotto delle rispettive medie mobili il trend è in discesa ma è prevedibile un rimbalzo;

* se l’indice di settore e la forza relativa si trovano sotto le rispettive medie mobili, senza eccesso, il trend è negativo;

* se l’indice di settore si trova sotto la media mobile mentre la forza relativa sale sopra la propria, questo è un segnale di possibile inversione al rialzo.

Reverberi Erica

Lascia un Commento