Broker online, non fare la scelta sbagliata

Broker online, non fare la scelta sbagliata

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Forex
Ultimo aggiornamento:
5 agosto 2010



Il broker di Forex è una società che fornisce aiuto agli operatori per farli entrare nel mercato dello scambio valute. Il broker praticamente fornisce le piattaforme di negoziazione, dove è possibile comprare o vendere valute diverse. Sarà possibile utilizzare questi servizi per entrare nel mercato, 24 ore al giorno per 5 giorni alla settimana.

Questi broker sono in genere compensati attraverso lo spread tra bid e ask di una coppia di valute. Ad esempio, la coppia di valute EUR / USD ha un prezzo di offerta a 1,4613 e un prezzo di ask a quota 1,4616. Se un professionista entra nel mercato in quel momento può acquistare valuta al prezzo di 1,4616 oppure venderla al prezzo di 1,4613. In questo caso lo spread è di 4616 – 4613 = 3 pips.

Diversi broker di forex online hanno delle politiche diverse circa lo spread di ogni coppia di valute. Per questo motivo è importante leggere prima tutte queste informazioni, in particolare quella della vostra coppia di valute preferita. Per le coppie di valute ampiamente usate, come EUR / CHF, GBP / USD o EUR / USD, è abbastanza comune avere un spread piuttosto ridotto, solitamente compreso tra 2 e 4 pips. Ma per le altre coppie di valute, come il CAD / JPY, EUR / CAD e CHF / JPY, lo spread può essere maggiore, anche compreso tra 8 e 17 pips.

Sebbene la maggior parte dei broker forex abbia il proprio reddito attraverso lo spread, ci sono anche dei broker che tassano una fee per fare trading, in aggiunta allo spread. Questa fee viene fatta pagare per lotto. Un lotto è pari a 10.000 unità di moneta.

Quindi, c’è bisogno di 10 mila dollari per aprire una posizione forex? In realtà no, dato che è possibile usare la leva. Una leva di 200:1 significa che è sufficiente depositare 10,000 / 200 = 50 dollari per poter fare trading con 10.000 unità di valute.

Lascia un Commento