Canada: tassi tagliati ma dollaro stabile

Canada: tassi tagliati ma dollaro stabile

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Banche, Dollaro Canadese
Ultimo aggiornamento:
24 gennaio 2009



Anche il Canada segue le altre nazioni (Usa, Gran Bretagna, Europa…) nella politica di riduzione dei tassi di interesse bancari.

E’ di pochi giorni fa la notizia che la Banca Centrale del Canada ha portato i tassi di interesse all’1%, abbassando la percentuale dello 0,5%.
I motivi principali di questo abbassamento sono da ricercare nella crisi economica mondiale, che ha fatto maturare molta negatività nelle prospettive economiche anche del paese canadese, e ovviamente la recessione propria del Canada.

I dati statistici danno l’economia canadese in diminuzione almeno per altri 5-6 mesi, con il PIL che dovrebbe registrare un calo di oltre 1 punto percentuale.

Sul fronte forex il dollaro canadese (CAD) non ha perso strada nell’ultima settimana nei confronti dei principali rivali, e anzi ha guadagnati punti quasi su tutti:

  • usd/cad 1,2306 = sostanzialmente pari nell’ultima giornata di contrattazioni, con un vantaggio dell’1% addirittura a favore del dollaro canadese nell’ultima settimana
  • eur/cad 1,5963 = anche qui il movimento degli ultimi 7 giorni pende per il dollaro, soprattutto grazie alle notizie negative sull’eurozona.
  • aud/cad 0,8039 = ottimo 4,42% settimanale in appannaggio canadese e 0,52 ier
  • cad/jpy 72,10 = è l’unico cross negativo per il Canada, che perde comunque solo l’1,43% in settimana

Lascia un Commento