Economia mondiale

Mercati Emergenti e aspettative deluse

Mercati Emergenti e aspettative deluse

Quando si parla di BRIC si intende il gruppo di mercati emergenti ovvero Brasile, Russia, India e Cina. Molte scommesse sono state fatte su questi mercati e molte aspettative sono state deluse. Si tratta di paesi in via sviluppo che hanno avuto momenti fiorenti ma la loro situazione è rimasta […]

Continua Scritto da: The Economist
29 agosto 2015

Il commodity trading, il mercato più antico del Mondo

Il commodity trading, il mercato più antico del Mondo

Il trading è una delle attività finanziarie finalizzate al guadagno più diffuse fin dalla nascita del commercio. É una delle normali conseguenze di un mercato che, fin dalla sua nascita, non ha fatto che espandersi in ogni campo. La compravendita di un prodotto, finanziario o fisico che sia, può portare […]

Continua Scritto da: The Economist
6 agosto 2015

La Grecia deve risparmiare ancora di più, secondo l’eurozona

La Grecia deve risparmiare ancora di più, secondo l’eurozona

I creditori della Grecia hanno detto che il paese dovrà produrre un supplemento di 2 miliardi di euro di risparmi nel 2014. La decisione è stata presa a seguito di una riunione dell’Eurogruppo a Lussemburgo, tenutasi ieri. Il ministro delle finanze ellenico, Yannis Stournaras, dovrà prendere delle nuove misure di […]

Continua Scritto da: The Economist
15 ottobre 2013

Germania e il pericolo acquisto bond in vista delle elezioni (e dopo)

Germania e il pericolo acquisto bond in vista delle elezioni (e dopo)

Abbiamo visto nello scorso articolo in che maniera i politici della Germania non abbiano parlato affatto dell’Europa nel corso della campagna elettorale dell’Euopea e della zona euro in sé. Nonostante questo, le elezioni del 22 settembre sono fondamentali per il futuro europeo. Oltre a questa data, ce n’è un’altra da […]

Continua Scritto da: The Economist
21 settembre 2013

Germania, l’Europa non è discussa in campagna elettorale

Germania, l’Europa non è discussa in campagna elettorale

L’Europa sembra trattenere il respiro in attesa delle elezioni federali tedesche. La Germania si rimprovera per non aver fatto abbastanza per far uscire l’Europa dalla crisi dell’euro. I critici dell’approccio di Berlino al debito sovrano della zona euro e alle crisi bancarie sperano in un cambiamento della politica dopo il […]

Continua Scritto da: The Economist
19 settembre 2013

Zona euro, sale il numero di disoccupati

Zona euro, sale il numero di disoccupati

Il numero di persone senza un posto di lavoro nei 17 paesi che condividono l’euro è aumentato di nuovo nei tre mesi che sono finiti a giugno, con l’economia della zona della moneta unica che è tornata a crescere dopo 18 mesi di contrazione . Il calo dell’occupazione, anche se […]

Continua Scritto da: The Economist
17 settembre 2013

Zona euro, sale il numero di disoccupati, parte 2

Zona euro, sale il numero di disoccupati, parte 2

Continuando a parlare del problema della mancanza di posti di lavoro in UE, la cosa che bisogna cercare di riparare al più presto, vediamo che l’occupazione nella zona euro di solito inizia a salire quando la crescita economica su base annua raggiunge lo 0,6%. Nel secondo trimestre 2013, il prodotto […]

Continua Scritto da: The Economist
14 settembre 2013

Barroso critica gli euroscettici

Barroso critica gli euroscettici

Il presidente della Commissione europea ha accusato gli euroscettici di voler far tornare il continente ad uno stato di “trincee”, come durante l prima guerra mondiale, avvertendo inoltre i conservatori britannici che rischiano di perdere le elezioni se dovessero copiare la retorica Ukip. Nel suo discorso annuale sullo Stato dell’Unione […]

Continua Scritto da: The Economist
12 settembre 2013

Le prospettive occupazionali migliorano, ma non in Europa

Le prospettive occupazionali migliorano, ma non in Europa

La zona euro potrebbe uscire fuori dalla recessione quest’anno, ma la disoccupazione difficilmente scenderà rapidamente, con le aziende che in maniera meno probabile assumeranno personale negli ultimi tre mesi dell’anno rispetto alla probabilità che c’era nei primi mesi del 2013. La trimestrale di Manpower Employment mostra che, mentre vi è […]

Continua Scritto da: The Economist
10 settembre 2013

La RBA lascia i tassi invariati, i commenti degli economisti

La RBA lascia i tassi invariati, i commenti degli economisti

Abbiamo parlato nello scorso articolo del taglio dei tassi da parte della RBA, la banca centrale australiana. Secondo alcuni, la decisione della Royal Bank of Australia di non abbassare i tassi di interesse in questo momento non vuol dire, anzi, che la cosa non possa essere fatta presto in futuro. […]

Continua Scritto da: The Economist
5 settembre 2013

La RBA lascia i tassi invariati

La RBA lascia i tassi invariati

La Reserve Bank of Australia, la banca centrale del paese australiano, ha deciso di lasciare il costo del denaro in attesa al 2,5 per cento. La decisione è stata una sorpresa, con la stragrande maggioranza degli economisti che aveva previsto che la banca centrale avrebbe preferito tagliare ancora, dopo il […]

Continua Scritto da: The Economist
3 settembre 2013

La trappola della disoccupazione a lungo termine

La trappola della disoccupazione a lungo termine

L’aspetto maggiormente da incubo legato alla disoccupazione a lungo termine è che essa è auto-perpetua. Più tempo si è senza lavoro e meno probabilità ci sono che i datori di lavoro possano prendere in considerazione il tuo curriculum . Perché se si è disoccupati , si rimane disoccupati . Cosa […]

Continua Scritto da: The Economist
29 agosto 2013