Cinque motivi legati alla crisi del debito europeo, parte 2

Cinque motivi legati alla crisi del debito europeo, parte 2

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Economia mondiale
Ultimo aggiornamento:
13 aprile 2013



Eccoci alla seconda parte della serie di 5 motivi che sono legati alla crisi del debito europeo. Parliamo ora delle agenzie di Rating, le quali hanno avuto una certa parte nella crisi europea. Esse hanno continuato, dall’inizio della crisi, a tagliare rating verso le nazioni in difficoltà a causa dei rischi derivanti dalla crisi del debito. Questo ha provocato ulteriori aumenti dei rendimenti obbligazionari e altre tensioni sul mercato obbligazionario, creando anche non poche difficoltà per i governi nella raccolta dei fondi necessari per poter affrontare le spese di tutti i giorni.

Il conflitto politico è un’altra causa importante. Come è ben noto, la politica e l’economia sono due facce di una stessa medaglia e il ruolo della politica nel dilemma del debito non può essere ignorato a causa di come, le diverse prospettive politiche tra le parti, hanno portato ad una sorta di conflitto tra i responsabili decisionali europei, come la Germania, e altri paesi ricchi, che si sono sempre rifiutati di lasciare che i propri contribuenti pagassero la crisi economica, rifiutando qualsiasi metodo per risolvere la crisi, come la violazione della loro sovranità.

Nonostante i cambiamenti nei parlamenti nel corso degli anni della crisi, la Germania è rimasta il paese di riferimento in Europa per la soluzione della crisi. Praticamente è sempre stato lo Stato che ha dettato le leggi dell’austerità e ha indicato la strategia per poter affrontare la crisi, anche se questo a volte è andare, alla fine, a scapito delle nazioni che si sono rifiutate di fare dei forti tagli alla spesa e dei maggiori prelievi fiscali. Ricordiamo anche i disordini sociali che sono sfociati in rabbia sotto forma di scioperi.

Vedremo ancora nel corso del prossimo capitolo l’ultima causa che ha portato alla crisi europea, forse la causa più importante, ovvero il ritardo nell’intervento da parte dei politici.

Lascia un Commento