Come fare forex con le tendenze

Come fare forex con le tendenze

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Lavorare da Casa col Forex
Ultimo aggiornamento:
12 luglio 2013



Le tendenze aiuteranno il trader a prevedere l’attività di mercato. Questo permette di entrare in una posizione presto e rimanere dentro fino alla fine. Il trend inoltre ci impedisce anche di stare in una posizione troppo a lungo e perdere alcuni pips. Utilizzando le linee di tendenza possiamo capire quando siamo arrivati in cima ad una salita o in fondo ad una discesa in maniera da poter vendere nel punto più alto o acquistare in quello più basso del mercato. In breve, si usano le linee di tendenza per tentare di comprare in basso e di vendere in alto.

In termini generali, ci sono tre tendenze che andremo a guardare: verso il basso, verso l’alto o lateralmente. Prenderemo in esame prima le tendenze al ribasso perché sono ottimi strumenti per capire il momento migliore per entrare in una posizione del mercato. Durante una tipica discesa dei prezzi verso il basso, si vedono tutti i massimi dei prezzi delle varie candele che saranno sempre inferiori. In aggiunta a questo, i minimi saranno sempre più bassi. In fondo a questo percorso, si trova un picco in aumento al di sopra del livello di massimo precedente. Questo rappresenta un potenziale ritorno di una tendenza verso il rialzo dei prezzi, ovvero il punto giusto per acquistare.

Una volta che si fa l’acquisto è il momento di cavalcare la nuova tendenza verso l’alto fino al massimo, in maniera da guadagnare il massimo. La prima domanda che dovrebbe venire in mente è: “come si fa a sapere quando è il momento giusto per uscire dal mercato, dopo esserci entrati?“. E’ una buona domanda alla quale bisognerebbe dare una buona risposta, cosa che non tutti i trader (soprattutto principianti) sono in grado di dare. Vedremo nel corso del prossimo articolo come poter identificare tale punto di prezzi.

Lascia un Commento