Come guadagnare con lo scalping nel mercato delle valute

Come guadagnare con lo scalping nel mercato delle valute

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Forex, Tecniche Forex
Ultimo aggiornamento:
11 giugno 2011



Abbiamo già parlato negli scorsi articoli dello scalping e di come è possibile fare scalping. Gli scalper, per il fatto che operano in maniera molto veloce, aprendo e chiudendo posizioni entro pochissimo tempo, sono esposti ad un rischio relativamente piccolo. Chi fa scalping non lascia aperta una posizione durante la notte, quindi l’esposizione che si ha è inferiore a quella che hanno altri trader che operano più a lungo periodo,mentre il rischio è ancor minore. Vediamo alcuni dei fattori che influenzano lo scalping Forex.

Sicuramente il primo è la liquidità. Gli scalper, dato che il mercato del Forex è estramamente liquido, è possibile fare migliaia di transazioni al giorno, fino a sommare tutti i piccoli profitti.

La volatilità del mercato forex è una cosa che attrae molti scalper. Se i prezzi non si muovono per tutto il giorno gli scalper possono ancora realizzare profitti aprendo posizioni, long o short.

Si parla poi di tempistica. Lo scalping Forex si svolge su un arco di tempo molto breve. I trader che fanno scalping hanno la potenzialità di poter fare dei profitti seguendo delle onde di mercato che sono troppo piccole per essere viste anche i grafici da soli 5 minuti. Pertanto, più posizioni apre uno scalper durante il giorno e più grandi sono i suoi profitti. Ovviamente, per seguire queste onde e non andarvi contro, bisogna essere molto veloci e agire in fretta, sia in apertura che in chiusura, altrimenti si rischia che delle posizioni che ora portano profitto, tra pochi secondi porteranno perdita.

Lo scalping è molto facile da seguire se si conoscono le basi del forex e se si ha una piattaforma che sia in grado di aiutarti a fare scalping con diverse coppie di valute. Il segreto è quello di stare sempre attenti e di entrare e uscire dal mercato il più velocemente possibile.

Lascia un Commento