Come l’oro potrebbe risollevare le sorti dell’Europa, parte 2

Come l’oro potrebbe risollevare le sorti dell’Europa, parte 2

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Lavorare da Casa col Forex
Ultimo aggiornamento:
31 gennaio 2013



Abbiamo visto nello scorso articolo come una soluzione alla crisi economica europea, anche se non definitiva, potrebbe essere quella di usare l’oro, non come vendita ma solo come garanzia. Ci può infatti essere un’alternativa alla vendita di oro per le nazioni che hanno bisogno di denaro, ovvero quella di utilizzare delle riserve auree europee in modo tale da guadagnare tempo al fine della ripresa della crescita. Il World Gold Council e degli studiosi di spicco internazionale, oltre che dei gruppi di riflessione, credono che l’utilizzo di una parte delle riserve auree di una nazione per poter abbassare il debito sovrano e avere più tempo, sia una scelta giusta per rilanciare l’economia.

Secondo una ricerca effettuata dal World Gold Council, con le riserve auree europee come garanzia per le nuove emissioni di debito sovrano, i paesi della zona euro potrebbero alzare di 413 miliardi di euro il tetto del debito. La mossa porterebbe inoltre ad abbassare i rendimenti dei titoli del debito sovrano, senza aumento di inflazione, il che contribuirebbe a calmare i mercati. Questo dovrebbe dare ai paesi europei un po’ di tempo per lavorare sulle riforme e sul rilancio dell’economia.

A differenza della svalutazione della moneta o della creazione di altra moneta, l’uso dell’oro come garanzia non creerebbe trasferimenti fiscali tra i membri della zona euro. La proposta mostra come l’oro è sempre più visto come bene rifugio sicuro. Mobilitare il mercato dell’oro in Europa è una mossa temporanea che il World Gold Council e insigni studiosi ritengono possa contribuire a creare una soluzione migliore nel tempo, fino a permettere alla zona euro di uscire dalla crisi economica. L’Europa e il mondo devono affrontare un periodo particolarmente difficile e le risposte politiche devono essere non convenzionali. Ecco che l’oro può essere la “soluzione a tutti i mali” del nostro continente.

Lascia un Commento