Come fare per trovare un punto di ingresso nel Forex Trading

Come fare per trovare un punto di ingresso nel Forex Trading

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Forex
Ultimo aggiornamento:
10 novembre 2014



Trovare il miglior punto di ingresso è un argomento che ha affascinato i commercianti per decenni. Tutti vogliono il miglior punto di ingresso possibile, quello che consente di aprire la miglior posizione commerciale per prendere il movimento in maniera giusta, in modo da raccogliere tutti i pips che possono essere adottati dal commercio stesso. Tuttavia, nessun operatore è un mago e quindi è impossibile prevedere con precisione il punto in cui una mossa importante del mercato potrà decollare. Il meglio che si può fare è quello di pensare ad un modo per cercare di prevedere tale movimento di mercato, sperando che quando si decide di entrare ci sia ancora abbastanza mercato per catturare alcuni buoni guadagni. Questo modo di fare è al centro di tutte le strategie che mirano a trovare il miglior punto di ingresso.

Quali sono le considerazioni di base per trovare questo famoso punto?

Abbiamo già individuato una considerazione di base che tutti gli operatori alla ricerca del punto di ingresso giusto dovrebbero tenere in conto: non è possibile scegliere il momento ideale dell’inizio di un movimento giusto. Questo avviene molto raramente ed è principalmente una funzione di probabilità piuttosto che frutto di un calcolo da parte del commerciante.

Un’altra considerazione è che l’operatore deve mettersi in testa è il fatto che non tutti i movimenti di mercato devono essere seguiti. A volte, se una mossa che è stato persa è andata troppo avanti, può essere meglio lasciar perdere e cercare qualche altra opportunità. Non entrare nel mercato forex in queste circostanze è una mossa altrettanto buona dato che si evita di perdere denaro.

Una volta che il commerciante capisce questi principi fondamentali, ci sono ancora altri fattori che possono essere considerati. Il primo della lista è la considerazione della dimensione del conto. Questo è molto importante per il seguente motivo: una volta che una mossa importante ha iniziato a prendere posto nel mercato, può essere identificato dai grafici un punto di supporto o resistenza. Di solito è una buona pratica impostare lo stop loss di tale commercio al di sotto di un settore chiave di sostegno o al di sopra di un settore chiave di resistenza. In questo modo l’area chiave respinge ogni tentativo da parte del movimento dei prezzi di andare al di là di questi punti, salvando così lo stop loss ed impedendo che esso venga attivato casualmente.

Andremo avanti a parlare, nel prossimo articolo, di questi importanti concetti per concludere il nostro discorso.

Lascia un Commento