Come proteggere i propri guadagni

Come proteggere i propri guadagni

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Lavorare da Casa col Forex
Ultimo aggiornamento:
27 maggio 2011



Spesso gli investitori sono molto presi dal guadagnare soldi che si dimenticano di proteggere quello che già hanno guadagnato in passato. Come investitori, la prima priorità dovrebbe essere quella di proteggere il capitale. Solo una volta che si è fatto così sarà possibile concentrarsi per far salire il proprio conto.

Ci sono molti modi per proteggere il nostro portafoglio, ma pochi sanno cosa fare. C’è chi deposita i soldi in banca o in una cassetta di sicurezza, senza pensare che alcune cose, come l’inflazione, i rischi di mercato e quelli legati alla moneta ne compromettono il valore.

Il rischio di mercato è un rischio che si corre quando si investe nel mercato. Se il valore di un dato mercato particolare, in cui si è investito, si riduce, il valore dell’investimento scende. Questo rischio può essere minimizzato dalla diversificazione degli investimenti in mercati differenti.

Il rischio di inflazione è un altra cosa che bisogna sempre tenere in considerazione e che può andare ad intaccare il valore del vostro portafoglio. L’inflazione riduce il potere d’acquisto dei soldi. Mentre l’inflazione continua a salire di anno in anno, ogni euro che si ha varrà sempre di meno, riducendo il valore dei risparmi e degli investimenti. Se hai investito in modo prudente e hai una grande percentuale del tuo capitale in conti bancari ed obbligazioni, ad esempio, può sembrare che tu stia guadagnando soldi, ma considerando l’effetto dell’inflazione si può effettivamente stare per perdere denaro.

I tassi di inflazione e i tassi di interesse influiscono sul mercato Forex in un modo piuttosto prevedibile. Ad esempio, se in paese la differenza tra tasso di inflazione e tasso di interesse è maggiore rispetto alla stessa differenza in un altro paese, c’è una buona possibilità che il valore della moneta di quel dato paese sia destinato ad aumentare.

Lascia un Commento