Comprare e vendere nel Forex

Comprare e vendere nel Forex
Redazione

Scritto da:
Redazione
Categoria:
Forex
Ultimo aggiornamento:
22 maggio 2009



Nel mercato del Forex si può comprare o vendere una valuta per un’altra, quindi la prima decisione che deve prendere l’investitore è decidere se si vuole acquistare o vendere valuta.

Quando si decide di comprare valuta, si viene definiti “long” o “attivi” su quella valuta, mentre quando si vende si viene definiti “short” o “scoperti” su quella valuta. I meccanismi di guadagno e di scambio risultano essere identici a quelli applicati negli altri mercati: si cerca di speculare sul rialzo/ribasso delle valute inserite nella propria posizione. A causa però della simmetria delle transazioni di valute, si è sempre contemporaneamente in attivo su una valuta e scoperti su un’altra.

E’ possibile effettuare degli ordini “scoperti”, quindi se il tasso di cambio scende si guadagnerà se si è inserito un ordine di vendita, mentre se l’investitore ha acquistato trarrà profitto se il tasso di cambio sale. Anche su tale mercato esistono due prezzi per ciascuna coppia di valuta: la differenza tra questi due prezzi viene definita “spread” cioè il costo dello scambio e viene espresso in pip.
Le posizione si dicono “aperte” quando sono attive; per chiudere una posizione occorre inserire un ordine uguale ed opposto a quello dato sulla stessa coppia di valute.
Nel Forex gli scambi vengono liquidati entro due giorni lavorativi.
Reverberi Erica

Lascia un Commento