Conoscere ed investire nel Forex

Conoscere ed investire nel Forex

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Forex
Ultimo aggiornamento:
8 febbraio 2011



Per chi non conosce il termine, con la parola Forex ci si riferisce ad un mercato di scambio internazionale in cui vengono acquistate e vendute le valute. Il mercato dei cambi che vediamo oggi inizia nel 1970, quando sono stati introdotti i tassi di scambio libero e le valute fluttuanti. In un tale contesto i partecipanti nel mercato determinano il prezzo di una valuta contro un’altra, in base alla domanda e all’offerta di quella valuta.

Il Forex è un mercato unico per una serie di motivi. In primo luogo, è uno dei pochi mercati in cui si può dire che sia privo di controlli esterni e che non può essere manipolato. E’ anche il più grande mercato al mondo, oltre che il più liquido, con l’ammontare degli scambi che raggiungono quote di anche 2 miliardi di dollari al giorno. Dato che  questi soldi si spostano molto velocemente, è chiaro che un singolo investitore potrebbe riuscire in maniera praticamente impossibile ad incidere in modo significativo sul prezzo di una delle principali valute.

Inoltre, la liquidità del mercato fa sì che a differenza di alcune azioni di rado oggetto di scambi, gli operatori sono in grado di aprire e di chiudere le posizioni in pochi secondi, dato che ci sono sempre compratori e venditori.

Un’altra caratteristica unica del mercato monetario forex è la varietà dei suoi partecipanti. Gli investitori trovano una serie di ragioni per entrare nel mercato, alcuni investitori preferiscono speculare a più lungo termine, mentre altri utilizzano le linee di credito per cercare grandi guadagni a breve termine. È interessante notare che, a differenza dei titoli blue-chip, che di solito sono molto attraenti non solo per l’investitore di lungo termine, la combinazione delle fluttuazioni giornaliere è piuttosto costante, il crea un ambiente dove è possibile mettere in pratica una vasta gamma di strategie.

Lascia un Commento