Conosciamo meglio le agenzie di rating

Conosciamo meglio le agenzie di rating

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Economia mondiale
Ultimo aggiornamento:
20 novembre 2012



Le agenzie di rating sono delle aziende che forniscono delle stime oggettive su come un emittente di debito, ovvero banche, aziende e governi, riescono ad adempiere o meno ai propri obblighi. Oggi siamo abituati a vedere queste valutazioni espresse in lettere, come ad esempio AAA, BB +, o D. Ci sono tante aziende di rating che hanno iniziato con la pubblicazione di informazioni di base e di statistiche sulle azioni e sulle obbligazioni, in diversi settori. Nel corso del tempo, mano a mano che la quantità di informazioni disponibili nei mercati hanno cominciato a sopraffare gli investitori privati ed istituzionali, c’è stato un bisogno di analisi di sicurezza coerenti e semplificate. Le tre più grandi aziende di rating al mondo sono Standard & Poors, Moody e Fitch Ratings.

Moody’s ha iniziato la sua attività intorno al 1900, quando John Moody ha pubblicato il suo “manuale dei titoli industriali”, che conteneva informazioni di base su una vasta gamma di titoli. Oggi, la Investor Service di Moody offre non solo informazioni, ma fornisce anche giudizi di ricerca, analisi del rischio e di credito di oltre 106 mila diverse aziende ed enti. Fitch Ratings è stata fondata da John Knowles Fitch nel 1913, con la pubblicazione di statistiche finanziarie nel suo “The Fitch Stock and Bond Manual”. Nel 1924, la Casa Editrice Fitch ha introdotto la scala da “AAA” a “D”, che è attualmente utilizzata ancora oggi. Oggi, Fitch Ratings fornisce servizi dalla sua sede centrale di New York fino a quella di Londra e conta oltre 50 sedi in tutto il mondo. Standard & Poor è nata nel 1941, dalla fusione tra la Standard Statistics e la Henry Varnum Poor, editore della “storia delle ferrovie e dei canali degli Stati Uniti”, uno dei primi tentativi di compilare dei dettagli finanziari sulle ferrovie degli Stati Uniti. Oggi, S & P non è conosciuta solo per le sue valutazioni, ma anche per i suoi indici di mercato, come l’S & P 500 della borsa di Londra. Altre agenzie in erba, come la DBRS e la Egan-Jones hanno provato ad entrare nel “Paradiso” di queste tre grandi aziende, ma per ora la maggior parte degli analisti di mercato si basano ancora sui giudizi delle tre grandi aziende.

Lascia un Commento