Conosciamo meglio lo scalping, vantaggi e svantaggi

Conosciamo meglio lo scalping, vantaggi e svantaggi

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Forex
Ultimo aggiornamento:
9 luglio 2013



Investire nel forex è possibile in tanti modi. Ad esempio, si può avere a propria disposizione un modo per investire nel breve termine, così come invece se ne può avere uno ottimo per investire a lungo termine, a propria scelta. Entriamo nel dettaglio del più veloce metodo di investire denaro nel forex, ovvero lo scalping. Andiamo a vedere di cosa si tratta, i suoi vantaggi e i suoi svantaggi.

Scalping, i requisiti

Lo scalping presuppone che i rischi di trading siano minimi, in virtù del fatto che ogni posizione che viene aperta è minima e viene chiusa nel giro di pochissimo tempo. Occorre inoltre operare in maniera veloce e c’è bisogno di un’adeguata liquidità e una base di capitale sufficientemente ampia per poter raggiungere gli obiettivi di breve periodo che ci si è posti.

I vantaggi dello scalping

Si tratta, come detto, di un modo molto efficace di investire denaro con un rischio minimo per il commercio. Si ha un’alta percentuale di possibilità di vittoria. Inoltre, lo scalping è adatto ai commercianti impazienti, che sono disposto a dedicare molto tempo ed attenzione costante al mercato. Il rischio di perdere denaro è piccolo, dato che anche se le condizioni del mercato dovessero cambiare improvvisamente, si riesce a contenere le perdite al minimo.

Gli svantaggi dello scalping.

Lo scalping è intenso e richiede il passare un sacco di tempo di fronte allo schermo. La tempistica accurata è di vitale importanza. Il costo per unità di profitto rispetto alle strategie a lungo termine è più elevato. Lo scalping richiede una conoscenza della complessa struttura del mercato e del flusso di ordini. Si tratta di un modo di investimento che può essere molto stressante e non è adatto per chi non sopporta lo stress.

Ora che abbiamo visto di cosa si tratta, possiamo decidere se entrarvi o meno.

Lascia un Commento