Crisi della zona euro, come la vivono i cittadini

Crisi della zona euro, come la vivono i cittadini

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Economia mondiale
Ultimo aggiornamento:
31 maggio 2012



La situazione per la zona euro è decisamente delicata. In questo momento, le persone stanno vivendo la situazione di una economia in declino e sono altamente preoccupate di questo. La crisi, inoltre, è così forte che sembra che stia influendo sulla disponibilità dei paesi più forti economicamente ad aiutare quelli con maggiori difficoltà. I dubbi sui benefici di appartenere all’Unione europea sembrano essere in crescita quasi ovunque, mano a mano che la crisi dell’euro va avanti, creando nuovi rischi politici per i leader europei che vanno discutendo su come poter stabilizzare la valuta unica e garantire il futuro del blocco economico.

Nonostante il collasso dell’economia greca, la percentuale di Greci che hanno detto che adottare l’euro è stata una buona cosa per il proprio paese, è stata del 46 per cento, mentre tutto il resto sono all’incirca equamente divisi tra coloro che pensano che sia stata una scelta sbagliata e coloro che sono neutrali a questa decisione. In Italia, invece, solo il 30 per cento pensa che l’euro sia stata una buona scelta, mentre in Francia solo l’1% degli italiani lo pensa.

Alla domanda su che tipo di minaccia ci si attende dai problemi economici che stanno vivendo paesi come la Grecia e l’Italia, il 71 per cento del popolo tedesco e il 64 per cento del popolo francese, ha detto di non sapere che tipologia di minaccia attendersi ma che in ogni caso la situazione potrebbe andare ad influire in maniera pesante su come si vive in Germania e in Francia.

Ecco dunque che sempre più persone sono spaventate della situazione in zona euro, non solo gli investitori, ma anche la “gente comune”. I politici dovrebbero fare qualcosa per trovare una soluzione, prima che i partiti politici estremisti possano prendere il sopravvento e portare verso dei lidi sconosciuti la zona euro e i singoli paesi.

Lascia un Commento