Doppi massimi e doppi minimi

Doppi massimi e doppi minimi
Redazione

Scritto da:
Redazione
Categoria:
Forex
Ultimo aggiornamento:
13 luglio 2009



I massimi e i minimi dei prezzi dei titoli/valute o indici sono facilmente individuabili dai grafici. Si possono verificare situazioni in cui siamo di fronte ad un doppio massimo o ad un doppio minimo: siamo in presenza di un trend in salita o in discesa.

Tutto ciò può essere spiegato dal fatto che in un grafico a barre il doppio massimo si verifica quando, dopo un trend rialzista, ci sono due massimi uguali, mentre, viceversa, un doppio minimo si verifica quando , dopo un trend ribassista ci sono due minimi uguali.

Questa definizione vuole che dopo il trend sia formato da un’oscillazione di punti massimi e minimi; se ci sono due punti massimi o due punti minimi, allora tale affermazione viene a decadere.

Ma cosa ci indicano i doppi massimi e i doppi minimi? Con i doppi massimi ci si attende una forte flessione perché il mercato non ha più forza per continuare a spingere in alto il prezzo; viceversa, in caso di doppio minimo, il mercato acquista forza perché tende ad impedire un continuo abbassarsi del prezzo e quindi vuole risalire.

Alcune volte può succedere che il grafico riporti una serie di massimi e di minimi: in questo caso l’attesa della flessione o della salita è ancora maggiore.

Reverberi Erica

Lascia un Commento