Double Top e Double Bottom

Double Top e Double Bottom

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Lavorare da Casa col Forex
Ultimo aggiornamento:
20 marzo 2013



Una delle figure grafiche più interessanti che si possono avere nel mercato delle valute è nota come “Double Top“, ovvero una figura grafica che è formata da due picchi che sono all’incirca della stessa altezza, parallelamente ad una linea di resistenza. Questo modello di trading permette di avere tutta una serie di informazioni, come ad esempio la linea di supporto, la linea di resistenza, la direzione dei prezzi e gli obiettivi di profitto che ci possiamo porre.

Come per il modello testa e spalle e per il testa e spalle invertito, che abbiamo visto negli scorsi articoli, la condizione essenziale per avere successo operando con il modello Double Top è la presenza di un elevato volume di scambio nel momento in cui il livello di supporto viene rotto. Se c’è una rottura con un basso volume di transazioni, ovvero se le candele hanno dei corpi molto piccoli, ecco che potremmo essere di fronte ad una falsa rottura.

In linea generale possiamo dire che l’affidabilità di questo sistema di trading è tanto più elevata quanto maggiore è il tempo richiesto per la sua formazione. Ci sono infatti delle figure double top che impiegano giorni, se non settimane, per poter essere complete, ed essere saranno sicuramente più affidabili rispetto ad un double top costruito in 15 minuti.

La cosa fondamentale per poter investire con questo modello di trading è usare il buon senso nel giudicare il movimento dei prezzi. È importante inoltre misurare l’obiettivo di prezzi che si può avere a partire dal punto della rottura del supporto, ma tale misurazione può essere fatta esclusivamente in maniera realistica.

Il contrario di questa figura è il double bottom, che sostanzialmente possiamo vedere come un riflesso della figura precedente. Tutte le informazioni che abbiamo visto in termini di rotture e di obiettivi per il double top, valgono a parti invertite per il double bottom.

Lascia un Commento