EM subisce delle perdite, BoE e BCE a fuoco

EM subisce delle perdite, BoE e BCE a fuoco

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Analisi Valute
Ultimo aggiornamento:
7 agosto 2014



Come il greenback rimane in linea di massima domanda, l’andamento pesa sulle attività emergenti e sulle valute. Le lira ha registrato il maggior calo rispetto ai dollari da quando la settimana è iniziata; la maggiore debolezza è dovuta anche al primo turno delle elezioni presidenziali con scadenza il 10 agosto. Oggi, i commercianti spostano la loro attenzione verso le decisioni della BoE e la politica della BCE. Entrambe le banche centrali devono mantenere lo status quo, la conferenza stampa mensile della BCE (alle 12:30) dovrebbe innescare qualche azione dei prezzi nei mercati EUR. Le scommesse sono negative con EUR / USD che si avvicina a 1,3296.

BoE e BCE, è il giorno della decisione

La BoE e la BCE daranno il loro verdetto e dovrebbero mantenere i loro tassi invariati. Il presidente della BCE Draghi darà la sua conferenza stampa mensile alle 12:30 GMT. Con l’ulteriore morbidezza dell’inflazione della zona euro (0,4% a / a nel mese di luglio), Mario Draghi è atteso ad un discorso dovish sufficientemente forte per mantenere la polarizzazione dell’euro al ribasso. Ci aspettiamo di sentire ulteriori informazioni riguardanti l’attuazione degli strumenti di politica di easing. La BCE è stata già valutata, EUR / USD ha colpito un minimo da nove mesi (1,3333) ieri. Il supporto tecnico chiave rimane a 1,3296 (minimo del novembre 2013). Se EUR / USD riesce a limitare le perdite a 1.3296/1.3333, le offerte correttive sollevano la coppia ad un valore leggermente superiore. Le offerte solide si osservano a 1,3475 / 1,3500. Una rottura sotto la zona di supporto andrà a spostare l’attenzione a 1,3105.

Nel Regno Unito, la decisione della BoE dovrebbe avere un impatto sui mercati valutari. Mentre GBP / USD si trova nella zona di consolidamento ribassista (al di sotto del canale rialzista di gennaio-luglio), gli indicatori tecnici suggeriscono delle pressioni di vendita più leggere. Il Regno Unito rilascia i dati delle costruzioni di giugno e i dati commerciali, le aspettative ottimistiche dovrebber aiutare GBP / USD. Il recupero del Regno Unito inizia a muoversi.

L’inversione dei flussi di capitali internazionali continuano a pesare sulle valute emergenti; la lira turca e il Rublo sono tra i più colpiti da quando la settimana è iniziata. La lira turca è stata la più grande perdente contro USD con l’1,42% di calo attraverso le ultime tre sessioni. I rendimenti dei turchi 2 anni radunano sopra il 9%, lo spread 2-10 anni appiattisce per la prima volta da maggio a conferma delle crescenti tensioni a breve termine nei mercati turchi. Ci aspettiamo ulteriori perdite della lira.

Lascia un Commento