ENI una società italiana che è sinonimo di garanzia

ENI una società italiana che è sinonimo di garanzia
Antonio Parisi

Scritto da:
Antonio Parisi
Categoria:
Trading operativo e analisi tecnica
Ultimo aggiornamento:
23 aprile 2013



Eni SpA è una multinazionale del petrolio italiana e del gas. Essa opera anche se altri sette segmenti. Il settore Refining & Marketing si concentra sulla raffinazione e commercializzazione di prodotti petroliferi. Il segmento Trading Eni copre servizi di gruppo nel commercio di materie prime, il trasporto e derivati. Il settore Petrolchimica copre la produzione e vendita di prodotti petrolchimici. Il settore Ingegneria & Costruzioni include i servizi per l’industria petrolifera e del gas. Il settore Exploration & Production si concentra sulla esplorazione, sviluppo e produzione di petrolio e gas naturale. Il settore Gas & Power copre la fornitura, trasporto, stoccaggio, distribuzione e commercializzazione di gas naturale, generazione di energia elettrica e vendita di energia elettrica. Le altre attività segmento gestisce le componenti aziendali, finanziarie e di servizi. Si vende i suoi prodotti in 85 paesi in tutto il mondo. Al 31 dicembre 2011, ha operato attraverso numerose consociate e affiliate situate in Nigeria, Polonia, e Germania, tra gli altri.

A marzo si è registrato un forte aumento dei consumi di gas in Italia

FATTO

Dopo il crollo di febbraio, i consumi di gas in Italia hanno segnato un sensibile incremento a marzo con una crescita del 19,6% sullo stesso mese del 2012. Il dato è influenzato dalle condizioni meteo particolari del mese. Infatti, al netto di calendario e temperature, la domanda è cresciuta dell’1,3%.
Il segmento civile ha segnato un forte aumento (+49,4%), mentre è risultata sempre in calo la
domanda dei termoelettrici (-8,9%) e della grande industria (-3,6%).

EFFETTO

Nel primo trimestre 2013 i consumi gas hanno registrato un calo del 3,9%, con il segmento civile in flessione dell’1,2%, industriale a -4,9% e termoelettrico a -17,2%.

IN BORSA

Nell’ultima settimana ha chiuso con un negativo del 2,5% fissandosi al prezzo 17,47. E’ forse in questo momento una delle società italiane che ha più margini di crescita e ripresa, e anche il Wall Street Journal vede il titolo come un possibile serbatoio di profitto. Rimane il fatto che il trend è ribassista di medio periodo. Nel breve si assiste ad una vigorosa inversione ribassista.
Se ami il rischio puoi aprire posizione con stop loss fissato a quota 17 dove è forte il punto di supporto come si può vedere anche nel grafico.
La mia raccomandazione su Eni è INTERESSANTE, target 22 euro.
A mio parere il titolo tra qualche mese tornerà a brillare.
A confermare la strategia di acquisto sono anche le dichiarazioni del WSJ.
“Se pazienza e appetito per il rischio sono tue caratteristiche le azioni italiane e in particolare Eni sono un ottimo investimento“. Secondo il giornale statunitense, infatti, Piazza Affari nel 2013 ha sottoperformato rispetto agli altri indici europei.

 

eni

Lascia un Commento