Errori psicologici del Forex

Errori psicologici del Forex

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Forex, Tecniche Forex
Ultimo aggiornamento:
19 dicembre 2009



Sappiamo che l’aspetto psicologico nel Forex è davvero molto importante e riesce a fare la differenza tra un ottimo broker e un broker che, invece, potrebbe perdere molto denaro. Vediamo in questo articolo e nel prossimo quali sono gli errori più gravi che si fanno nel Forex, visti dal lato psicologico della materia.

Molti trader peccano di arroganza, infatti dopo aver chiuso in positivo tre o quattro operazioni consecutive, credono di sapere tutto, quando in realtà c’è sempre da imparare. E’ proprio questa eccessiva fiducia che può portare a compiere dei gravi errori, che solitamente portano anche e delle delusioni davvero molto grandi. La capacità di accettare i propri errori ed imparare dalle proprie esperienze, sia positive che negative, sarà davvero un tesoro per il broker.

L’aspetto completamente opposto della situazione descritta in precedenza è la mancanza di fiducia. Le conseguenze negative sono tuttavia molto simili. La mancanza di fiducia in sé stessi genera paura, la quale paralizza il trader mentre invece dovrebbe prendere una decisione in modo chiaro. Progettare un sistema di trading e metterlo in pratica per un certo periodo di tempo, magari con un account gratuito, può sicuramente aiutare a costruire la fiducia e a tenere la paura sotto controllo.

Il monitoraggio cieco dei segnali e degli indicatori è uno degli errori più comuni dal punto di vista psicologico. Al primo segnale proveniente da una notizia interessante, alcuni trader fanno a gara per essere il primo a entrare sul mercato, senza prima analizzare le ragioni di certi movimenti né l’impatto che i dati economici appena saputi potrebbero avere sulle valute.

Il desiderio di ottenere sempre di più è uno dei maggiori punti deboli dei trader forex. Quando si trovano all’interno di una tendenza in positivo spesso non riescono a chiudere in tempo l’operazione, prima che inizi la perdita.

Nel prossimo articolo andremo ad approndire altri errori molto comuni dal punto di vista psicologico.

Lascia un Commento