Fare trading da casa, perché scegliere bene il momento di entrata

Fare trading da casa, perché scegliere bene il momento di entrata

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Lavorare da Casa col Forex
Ultimo aggiornamento:
1 luglio 2011



Abbiamo visto nello scorso articolo quando conviene entrare in una posizione. Abbiamo capito anche che, se non è possibile usare i dati registrati e storici di un trend per capire se il trading che si sta vivendo in un dato momento sia effettivamente alto, come accaduto in passato, è consigliabile fare uso dei range. Il trading sui range può essere definito come la differenza accertata tra il limite di prezzo alto e basso per una coppia di valute, determinata su un periodo di tempo specificato come giorno di negoziazione.

Con questi dati approssimativi in ​​mano, un investitore può essere più preciso ed avere una cautela calcolare relativamente a quando è il momento giusto per fare commercio.

Se il range è elevato, entrando nel mercato si opererebbe in maniera più sicura che quando il range è stretto o basso. Prendiamo l’esempio di una posizione EUR/USD, che ha un range medio di negoziazione di 25 pips alle 10:00 EST , contro una gamma media di negoziazione di 7 pips alle 22:00 EST.

Quando si entra in una posizione durante la sessione mattutina si avrà un po’ di spazio in più per operare in maniera sicura nel caso in cui il trend tenda a fluttuare un po’ alto o basso rispetto alla sessione di negoziazione della sera, durante la quale si desidera operare solo in termini di margini.

Questo è il motivo per cui gli indicatori tecnici hanno tanta importanza, in quanto sono per lo più utili per prevedere con precisione i movimenti del mercato. Molto spesso i principianti nel mercato del forex tendono ad ignorare l’importanza di quando fare commercio, ovvero di quando entrare nel mercato. Il professionista esperto e il commerciante raffinato sanno sempre che conviene entrare nel mercato solo quando si possono trarre da esso i massimi benefici, il che permette anche di limitare le perdite e di monitorare il mercato.

Lascia un Commento