Fenomeno slippage nel Forex: cos’è e come evitarlo

Fenomeno slippage nel Forex: cos’è e come evitarlo

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Forex
Ultimo aggiornamento:
16 agosto 2015



Fenomeno dello slippage: che cos’è

Chi opera nel Forex Market spesso incontra termini nuovi o ricorrenti, dei quali non sempre afferra subito il significato. Uno dei termini che spesso ricorre è lo slippage, che si verifica solitamente quando un mercato si trova in una fase di elevata volatilità.

In questi casi può verificarsi una situazione particolare, ossia che quando viene inserito un determinato ordine, nel tempo che intercorre tra l’inserimento e l’esecuzione, quel prezzo non sia più disponibile, per cui l’ordine viene registrato ad un prezzo differente.

La differenza tra i due valori, ossia quello richiesto e quello effettivo viene definita slippage e il fenomeno che determina questa variazione è il fenomeno dello slippage. Questo slittamento da un valore ad un altro è causato dai broker, per cui ci si può chiedere per quale motivo il broker a cui si fa riferimento non disponga del prezzo richiesto e sposti l’operazione su un prezzo differente.

Il motivo è che non tutti i broker sono uguali e, soprattutto operano in modo differente. In particolare si possono differenziare due raggruppamenti di broker, i broker DD e i broker NDD.

Broker DD e Broker NDD

Quando si sceglie un broker, spesso si controlla che esso abbia tutte le certificazioni in regola per operare nel mercato, ma non sempre si fa caso a verificare se sia un broker dealing desk (DD) o no dealing desk (NDD). Questa differenza, infatti, viene spesso conosciuta solo dai trader più esperti, mentre è fondamentale per comprendere quali sono le modalità con cui il broker esegue gli ordini dei propri traders.

1231-500x400

Un broker dealing desk opera in contrapposizione al proprio trader, ossia apre una posizione sempre opposta a quella del trader: operando in tal modo ha sempre i prezzi disponibili, mentre i broker no dealing desk non effettuano operazioni ma fungono solo da tramite tra il trader e il mercato. In questo caso potrebbero non avere determinati prezzi perché non operano in controparte.

Tuttavia la differenza non è così semplice e lineare, per cui non basta scegliere uno dei due tipi di broker per evitare il fenomeno dello slippage. Infatti, i broker NDD presentano due modalità di negoziazione differenti che possono

ulteriormente influenzare i rapporti tra ask e bid.

Come proteggersi dal fenomeno dello slippage

Oltre alla tipologia di broker che si sceglie, il fenomeno dello slippage può dipendere molto anche dal tipo di trading che si effettua. Per questo motivo, non esiste un modo unico ed universale per evitare di cadere nello slippage, ma ci si deve regolare di volta in volta, a seconda del tipo di operatività che si conduce.

Se ad esempio si fa trading nel medio o nel lungo periodo, può essere conveniente affidarsi ad un broker dealing desk che tende ad offrire spread variabili che tuttavia, proprio a causa dei lunghi periodi delle operazioni, vengono più facilmente assorbiti. Viceversa, chi opera con strategie a breve e brevissimo periodo può preferire un broker NDD.

Naturalmente è possibile che uno stesso trader effettui investimenti differenti, alcuni a breve altri a lungo periodo. In questo caso, se si vuole evitare il fenomeno dello slippage diventa fondamentale aprire account differenti con broker dei due tipi.

Fonte: FXGM

Lascia un Commento