Forex: Apple un precursore dell’avversione al rischio nel mercato delle valute

Forex: Apple un precursore dell’avversione al rischio nel mercato delle valute

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Economia mondiale
Ultimo aggiornamento:
24 gennaio 2013



Nel quarto trimestre 2012 i guadagni di Apple sono stati una delusione e sono diventati addirittura un potenziale catalizzatore per una accresciuta avversione al rischio nel mercato. Quando il mercato si trova in una situazione di avversione al rischio, allora ci sono maggiori investimenti nelle valute più sicure, come ad esempio il dollaro USA e lo Yen. Come dicevamo, i guadagni del Q4 2012 da parte di Apple sono stati archiaviati e non sono stati buoni come ci si attendeva, anzi, addirittura al di sotto delle attese.

Fino a questo momento gli investitori sono stati alla ricerca di un rischio maggiore, cosa evidenziata dalla crescita degli investimenti in azioni e in valute ad alto rendimento, come AUD e NZD. Come componente significativa dell’indice S & P 500, la relazione negativa dei guadagni di Apple può portare a dei timori sostenibili per quanto riguarda il mercato globale azionario, portando i partecipanti a muoversi verso investimenti rifugio, più sicuri, come i titoli del Tesoro e come delle valute più sicure, come le già citate dollaro e yen. Le coppie di valute che potrebbero vedere un movimento al ribasso a causa della avversione al rischio sono principalmente la coppia AUD / USD, la coppia NZD / USD e la coppia AUD / JPY.

Mentre la relazione di Apple ha un po’ rovinato una stagione di successi relativamente utili, negli USA la votazione sul bilancio da parte della Camera dei Rappresentanti è stata un segno ben accolto dagli investitori azionari. Il voto dovrebbe contribuire ad alleviare alcuni dei timori sistematici del mercato, promuovendo in tal modo la continuazione della ricerca del rischio come comportamento di base degli investitori. Tuttavia bisogna considerare che la legge sul tetto del debito USA deve essere ancora approvata dal Senato e che i tagli di bilancio continuano a ritardare. Con tanta incertezza, gli investimenti più sicuri, come quelli di cui sopra, possono vedere crescere la domanda.

Lascia un Commento