Forex, come guadagnare con l’analisi fondamentale, parte 2

Uno dei fattori più affidabili legati ai movimenti di lungo periodo delle coppie di valute è il differenziale del tasso di interesse. Si tratta della differenza tra i tassi di interesse fissati dalle banche centrali dei paesi le cui monete vanno a creare una data coppia di valute. Quando questo differenziale è tanto ampio, gli investitori tenderanno a vendere la valuta che ha il tasso di interesse più basso al fine di acquistare la valuta che ha un più alto rendimento, ovvero il tasso di interesse più alto. Poiché i differenziali dei tassi di interesse si muovono in cicli, il differenziale, nel tempo, porta ad un apprezzamento sostenuto dalle monete ad alta resa.

I cicli dei differenziali di interesse, in media, hanno una influenza di oltre il 50% su tutti i movimenti ciclici delle principali coppie di valute. Tale 50% è anche il coefficiente di determinazione che indica la quantità di varianza di una variabile, che in questo caso è il trend delle principali coppie di valute. Il coefficiente di determinazione si calcola elevando al quadrato il coefficiente di correlazione tra le principali tendenze e i cicli differenziali di interesse, in media pari al 70%.

Dato che i movimenti delle valute e dei differenziali dei tassi di interesse sono strettamente collegati, il trader che vuole investire nel mercato del forex è sempre alla ricerca di indizi sulla direzione futura dei tassi di interesse. I funzionari delle banche che si occupano di tali tassi di interesse, di solito, chiamano “falchi” i movimenti al rialzo dei tassi di interesse e “colombe” se ci sono dei “tagli dei tassi”.

Per tutti coloro che vogliono investire nel mercato delle valute, occorre ponderare con attenzione gli effetti dei tassi di interessi sugli investimenti che si fanno, in maniera da poter scegliere la direzione giusta per i propri investimenti sui mercati valutari.

Questa voce è stata pubblicata in Lavorare da Casa col Forex e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento