Forex da casa, l’analisi tecnica, parte 2

Forex da casa, l’analisi tecnica, parte 2

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Lavorare da Casa col Forex
Ultimo aggiornamento:
14 novembre 2012



I trader Forex che amano investire da casa con l’analisi tecnica, utilizzano, per poterlo fare, i grafici dei prezzi, i grafici del volume e una serie di altri indicatori che rappresentano i dati del mercato al fine di determinare l’esatto punto di entrata nel mercato e di uscita dallo stesso. Alcuni indicatori identificano le tendenze, mentre altri contribuiscono a determinare la forza e la sostenibilità del trend nel tempo. Per avere successo, l’analisi tecnica porta alla disciplina e obbliga ad eliminare le emozioni. Vale la pena notare che nel mercato valutario non esiste un sistema di trading perfetto, ma l’analisi tecnica aiuta l’operatore ad organizzare le pozioni al meglio e a vedere il proprio piano di trading in una prospettiva più obiettiva e imparziale.

Alcuni indicatori di analisi tecnica che possono essere utilizzati per prevedere l’andamento e la forza delle tendenze del mercato, sono i seguenti:

  • RSI, che misura il rapporto tra la volatilità del prezzo e riporta tali valori in modo che possano essere espressi in un intervallo da 0 a 100. Quando l’RSI è ad un valore di 70 o superiore, allora la moneta è considerata in una fase di ipercomprato, mentre se si trova a 30 o meno, allora siamo in ipervenduto
  • oscillatore stocastico, che indica le regioni di ipercomprato e di ipervenduto su un grafico con scala da 0% a 100%. Questo indicatore dipende dal fatto che in una forte tendenza al rialzo i prezzi di chiusura sembrano convergere nelle parti più alte della gamma del periodo, mentre se in una forte tendenza al ribasso i prezzi di chiusura sembrano convergere nelle parti più basse della gamma del periodo.
  • Moving Average Convergence Divergence, noto anche come MACD, un indicatore ch rappresenta la differenza tra due medie mobili esponenziali più una linea di trigger, che è la media mobile esponenziale di questa differenza. Quando le linee del MACD si incrociano, allora abbiamo un segnale che la tendenza sta per invertirsi.

Lascia un Commento