Forex, double top e double bottom

Forex, double top e double bottom

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Forex, Grafici Forex
Ultimo aggiornamento:
29 novembre 2012



Due delle formazioni grafiche più interessanti quando si fa Forex sono il double top e il double bottom. La prima, il double top, è un pattern di inversione che si forma dopo che vi è un movimento esteso al rialzo. Dunque, per poterlo avere, ci deve essere una tendenza rialzista in atto. Una formazione Double Top è un modello grafico molto comune, oltre che uno dei più facili da capire. Le “cime” sono i picchi che si formano quando il prezzo colpisce un certo livello che non può essere rotto.

La formazione grafica double top è un modello distinto caratterizzato, come detto, da due massimi. In seguito al verificarsi del secondo massimo, il prezzo scendo. Poiché il prezzo non è in grado di superare il primo massimo, si parla di prezzo di resistenza. Tra i due massimi c’è un certo livello di minimo, come se avessimo di fronte a noi una lettera “M”. Una volta che il prezzo rompe il supporto legato al “calo” tra il primo e il secondo massimo, potremo entrare nel mercato andando short. Una volta che la linea di supporto è rotta, dunque, avremo una conferma del modello del doppio massimo.

L’obiettivo tecnico da raggiungere si ha sottraendo dalla resistenza che si viene a formare con i due massimi, il livello di supporto intermedio. Tale differenza va a sua volta sottratta al prezzo del livello di supporto appena rotto per avere il prezzo di take profit. La formazione grafica è completa non appena tale livello di take profit viene toccato.

Il discorso vale, ovviamente, a parti invertite, per il double bottom, che è anche una formazione che indica un’inversione di tendenza di un trend al ribasso. Questa formazione si verifica, dunque, dopo che ci sono stati dei downtrend sul mercato e dopo che si sono toccati due punti di minimo.

Lascia un Commento