Forex e strategie in favore della tendenza

Forex e strategie in favore della tendenza

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Forex
Ultimo aggiornamento:
23 settembre 2013



Una delle migliori strategie forex che si può senza dubbio scegliere è quella di seguire la tendenza. Ci sono molte ragioni per poter affermare questo concetto, ma andiamo a vedere in maniera approfondita quella che è la più interessante.

Quando si segue la tendenza, si ha più vantaggio rispetto alla concorrenza dato che si sta andando dove vanno tutti. Se il mercato sta andando verso il basso, è necessario seguire la direzione e vendere una coppia di valute. Se il mercato è in crescita, è sufficiente acquistare la coppia e aspettare.

Quando si segue una tendenza, la probabilità di guadagnare sono maggiori. Ci sono tanti trader che dicono di acquistare quando il prezzo è basso. Alla fine, questa strategia in sé è pericolosa, dato che nessuno sa dove il mercato si muoverà. E se continua ancora a scendere? Lo stesso vale per il trend al rialzo. Nessuno sa dove tale tendenza potrà fermarsi ed invertire, dunque perché investire necessariamente al ribasso?

Per poter investire con successo seguendo il trend si può identificare la tendenza e cercare un buon momento per entrare nel mercato (senza dimenticare lo stop loss, ovviamente). Operare secondo il trend permette, inoltre, di diminuire al massimo il numero di falsi segnali.

Per poter capire meglio il trend si può usare un grafico candlestick giornaliero, dato che una tendenza, per un periodo di tempo di 24 ore, è più forte rispetto ad una tendenza che si disegna su un grafico a un’ora, ad esempio. Senza troppi dettagli e troppa volatilità è possibile definire meglio la tendenza del mercato.

Ecco dunque che la regola base è “seguire l’onda, non combatterla, altrimenti si rischia veramente di “farsi male”, che, nel mercato del forex, equivale a perdere denaro.

Se pensi che questo sia molto complicato, non aver paura, è più facile di quanto possa sembrare.

Lascia un Commento