Forex, l’importanza dell’esperienza, parte 2

Forex, l’importanza dell’esperienza, parte 2

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Lavorare da Casa col Forex
Ultimo aggiornamento:
2 luglio 2012



Sappiamo che fare trading nel mercato delle valute è una cosa che migliora mano a mano che si va avanti, ovvero mano a mano che si accumula un certo grado di esperienza. Per poterlo fare, solitamente il primo consiglio che si dà è quello di operare con un account demo. Sebbene non ci sia nulla di sbagliato nell’utilizzo di un software demo, esso non è in grado di aiutare realmente il trader ad imparare come si opera, dato che non aiuterà a capire veramente lo svolgimento del processo di trading. Da questo punto di vista, meglio un conto reale. Se siete preoccupati della quantità di denaro da versare nel vostro conto di trading allora potete sicuramente iniziare con un mini conto, ovvero un conto con cui operare, nel mercato reale e con soldi veri, partendo da soli 100 euro circa. Questa scelta ti permette di avere la giusta esperienza di trading senza dover rischiare tanti fondi e tanto denaro.

Ci sono inoltre una serie di strategie di trading che si possono usare per acquisire esperienza. Anche se il mercato del forex può essere intimidatorio per chi non lo ha mai fatto, l’unico modo per diventare veramente un trader completo e competente è quello di iniziare ad operare con denaro reale.

Per poter avere una carriera di successo nel trading in valute, l’esperienza costituisce una risorsa essenziale. Mano a mano che si acquisisce esperienza negli investimenti nel mercato del Forex, si inizieranno a capire anche le sfumature più sottili del processo di investimento, cosa che permetterà di aprire e di chiudere delle migliori posizioni, aumentando i profitti, che poi è l’obiettivo finale di ogni trader.

Ecco dunque che poter operare in maniera da incrementare la propria esperienza di trading è una cosa fondamentale da fare per poter avere successo, non abbiate fretta ma fate un passo alla volta.

Lascia un Commento