Forex, la figura di inversione testa e spalle invertita

Forex, la figura di inversione testa e spalle invertita

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Lavorare da Casa col Forex
Ultimo aggiornamento:
18 marzo 2013



Continuiamo a vedere le figure di inversione per il mercato delle valute forex, dopo aver visto nello scorso articolo il testa e spalle, oggi iniziamo con il testa e spalle invertito.

Si tratta praticamente dello stesso modello visto nello scorso testo, ma inverso, come se ci trovassimo di fronte ad uno specchio. Questa figura si trova alla fine di un trend ribassista e ci preannuncia una possibile inversione dello stesso, dunque un futuro trend rialzista.

Il grafico dei prezzi dimostra che una linea di supporto si è trasformata in una linea di resistenza. Il prezzo scende al di sotto di questo valore e forma la prima spalla, ovvero il primo minimo. Dopo questo minimo, risale fino ad un certo valore, solitamente quella resistenza di cui prima, e riscende ad un minimo ancora più basso, ovvero la testa. Dopo tale minimo il prezzo risale ancora e, dopo essersi avvicinato al valore di resistenza, riscende nuovamente fino a toccare un terzo minimo che è all’incirca pari al primo (si tratta della spalla destra della figura). A questo punto il prezzo risale e il “gioco” si fa interessante.

Se il valore della nostra coppia di valute, infatti, rompe la linea di resistenza e sale almeno di un numero di pips pari a circa la metà della differenza tra il minimo della prima spalla e il valore della resistenza, allora possiamo essere di fronte ad una effettiva inversione.

Attenzione a non entrare nel mercato subito dopo la rottura della resistenza, dato che ci potremmo trovare di fronte ad una falsa rottura. Meglio attendere un po’ ed incassare meno pips che rischiare di perdere denaro per un ritorno del trend al ribasso.

La formazione testa e spalle rovesciata, in ogni caso, è molto vantaggiosa e ci dà dei segnali decisamente sicuri, di cui ci possiamo fidare.

Lascia un Commento