Forex, meglio scegliere dei grafici più lenti

Forex, meglio scegliere dei grafici più lenti

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Forex
Ultimo aggiornamento:
27 ottobre 2011



Probabilmente la ragione principale per cui molte persone perdono denaro in maniera costante nel mercato del forex è dovuto al fatto che non ci sono persone a cui rendere conto del proprio operato. A differenza del classico lavoro che si fa, in cui bisogna rendere conto al proprio titolare, se si perde denaro nel Forex non accade nulla, se non che si è meno ricchi. Per dirla in poche parole, è necessario trovare un modo per responsabilizzarsi, se si vuole eccellere nel forex.

Fare il trader part-time ti obbliga a studiare e fare trading con una tempistiche più elevata, ad esempio scegliendo dei orari, a quattro ore o addirittura giornalieri. Questa necessità è in realtà una cosa positiva, nonostante ciò che pensano molti trader, ovvero che non c’è alcun vantaggio nel fare negoziazione con tempistiche più basse. A volte si può migliorare il proprio risultato semplicemente facendo trading con grafici a 4 ore o a un’ora, dato che il mercato offre delle configurazioni da cui i trader possono trarre vantaggio.

Essenzialmente, il trading part-time ti costringe a padroneggiare delle tempistiche più elevate nella fase iniziale della tua carriera, quando è il momento più critico per farlo. Molti trader invece iniziare a operare sul mercato delle valute analizzando il movimento dei prezzi partendo da tempistiche più basse, solo dopo aver perso un sacco di soldi e di tempo, dato che sono stati distratti dai rumori e dalle false indicazioni tipiche di questi grafici veloci, finalmente capiscono ed accettano il fatto che fare trading meno frequentemente, con degli intervalli di tempo più alti, è la chiave per guadagnare. E’ una cosa davvero semplice quella che separa, in questo caso, il successo dall’insuccesso, ma è una cosa decisamente fondamentale perché bisogna fare in modo di usare tutte le armi che si hanno a disposizione per guadagnare nel mercato delle valute.

Lascia un Commento