Forex, perché non si guadagna? Parte 3

Forex, perché non si guadagna? Parte 3

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Lavorare da Casa col Forex
Ultimo aggiornamento:
18 maggio 2013



Eccoci alla terza parte della serie di articoli sul “perché non si guadagna nel forex“. Prima di procedere, ecco una domanda a cui rispondere e da cui potrebbe dipendere il prosieguo della propria attività di trading.

Bisognerebbe essere certi di quello che si preferirebbe avere tra:

  • un conto che cresce lentamente ma in maniera costante, mese dopo mese
  • un conto che cresce rapidamente ma che altrettanto rapidamente potrebbe venire spazzato via

Alla lunga, la scelta migliore è sicuramente la prima. Se si è scelta la prima opzione si è già fatto un passo avanti verso il guadagno nel mercato delle valute, dato che si è deciso che è importante riuscire a controllare l’avidità e la paura di negoziazione. Pensateci, se volete guadagnare in maniera costante mese dopo mese, siete disposti a non lasciarvi attrarre dai guadagni facili e veloci (ma anche molto molto rischiosi), ecco perché la prima scelta è quella corretta.

Cosa succede però se le configurazioni commerciali della propria strategia di trading sembrano produrre troppi rischi? Ecco che una possibile modalità di diminuzione del rischio è quella di investire in dei mercati che si possano scambiare con dei mini lotti. Oggi tutti i broker del forex, praticamente, permettono di farlo, in diversi mercati, da quello delle valute fino a quello delle commodities e degli indici azionari.

Vediamo ora un breve excursus sui mini conti. Possiamo dire che sono perfetti per tutti coloro che vogliono contenere i rischi di trading, dato che espongono decisamente poco. Ad esempio, un mini conto può essere aperto anche con solo 100 euro e può essere usato per fare trading in maniera reale ma senza, per questo, rischiare troppo. Il rischio è controllabile grazie agli importi bassi che si possono investire con questi conti, che sono dell’ordine anche di uno o due euro alla volta.

Lascia un Commento