Forex, rollover e leva

Forex, rollover e leva

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Forex
Ultimo aggiornamento:
4 febbraio 2012



Se un trader decide di tenere aperta una posizione di forex durante la notte, questa posizione subisce un rollover. Nella maggior parte dei casi si paga o si riceve un compenso per tale rollover. La quota di rollover è determinata dalla differenza tra i tassi di interesse che hanno le 2 valute che vengono scambiate durante la notte. L’operazione commerciale è risolta dopo 2 giorni. Se le posizioni sono tenute durante la notte, il broker forex chiude la posizione a conclusione della giornata di negoziazione, ovvero alle 17 EST, e contemporaneamente apre delle nuove posizioni.

Ad esempio, se la la coppia USD / JPY è scambiata a quota 1,40, il tasso di interesse sul JPY è del 3,5% mentre il tasso di interesse sul USD è di 1,5%, la differenza in pips è 0,60, come risultato avremmo che se si dovesse andare long o short sulla coppia di valute JPY USD, la posizione avrebbe 0.60 pips in più rispetto a prima. Questo esempio è stato calcolato con il seguente calcolo:

tasso di interesse della moneta base / tasso di interesse della moneta counter × (giorno / giorni) × (tasso di scambio)

Così come il rollover, anche la leva è un concetto fondamentale, dato che permette ai trader forex di controllare più denaro di quanto ne hanno depositato nel proprio conto di trading. Questo è il vero potere del forex trading. Pertanto, la negoziazione con un sistema di leva saggiamente usato può andare in tuo favore e farti fare dei grandi profitti.

Con una leva di 1 a 100, ad esempio, il trader ha bisogno di 1 unità di valuta per poter controllare fino a 100 unità di valuta nel mercato del forex. Quindi, con un 100 dollari è possibile controllare 1 mini lotto, da 10.000 dollari, oppure con 1.000 dollari è possibile controllare 1 lotto standard, ovvero da 100.000 dollari. Ricorda dunque, rollover e leva, due concetti fondamentali nel mercato forex.

Lascia un Commento