GBP, appetito frenato post-dati, EUR vivace

GBP, appetito frenato post-dati, EUR vivace

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Analisi Valute
Ultimo aggiornamento:
22 maggio 2014



I mercati forex sono per lo più guidati dai dati economici di oggi. Le letture preliminari del PMI di  maggio di tutto il mondo hanno scatenato l’azione dei prezzi in Asia e in Europa, la lettura degli Stati Uniti è dovuta nel corso del mercato di New York. Le minute della FOMC del 29-30 aprile hanno dato poche informazioni sulle intenzioni politiche della Fed. EUR resta vivace come le elezioni del Parlamento Europeo cominciano oggi ( 22-25 Maggio). Il rischio di evento è alto. Il test EUR / USD supporta la 200 dma. Nel Regno Unito, i dati del Q1 e le spese di bilancio più elevate nel mese di aprile hanno frenato l’appetito in GBP nel complesso. Tuttavia, lo spostamento aggressivo nel cuore della BoE è probabile che manterrà il ribasso limitato.

EURO, gli orsi ancora riluttanti

Le letture PMI sono state mescolate in tutta l’Euro -Zona. Secondo la stima preliminare di maggio, il manifatturiero e i servizi francesi sono tornati nella zona di contrazione ( entrambe le letture sono al di sotto di 50.0), l’espansione più lenta nella produzione si contrappone ai servizi migliori in Germania con la lettura complessiva dell’Euro-zona. EUR / USD resta vivace. Le pressioni alla vendita si intensificano; le elezioni del Parlamento del 22-25 maggio cominciano oggi e portano un importante rischio di evento. Tuttavia, la riluttanza ad entrare in posizioni short sull’euro rimane solida. Le obbligazioni periferiche sono migliori oggi, lo spread tra i rendimenti spagnoli e tedeschi a 10 anni si restringe.

EUR / USD ha rimbalzato dalla 200 – DMA ( 1,3635) a New York, un importante supporto è visto a questo livello con gli stop che si fermano di seguito. Sul lato positivo, le barriere di opzione pre- 1.3700 portano la resistenza chiave alla 100 -DMA ( 1,3739). EUR / GBP ha colpito 0,80856.

GBP, appetito frenato

Il cable non è riuscito a estendere i guadagni dopo il rilascio dei dati economici a Londra. I dati preliminari hanno mostrato che la crescita del PIL è rimasta stabile nel 1 ° trimestre: 0,8% su base trimestrale e 3,1 % su base annua come previsto. Il consumo privato è migliorato dal 0,4% allo 0,8 %, mentre la spesa pubblica è aumentata leggermente dallo 0,0 % allo 0,1 %. La debolezza delle esportazioni (-1,0 % contro +2,8 % precedente) ha tagliato l’appetito per la sterlina.

Breve nota sui verbali del FOMC

I verbali FOMC delle riunioni del 29-30 aprile hanno consegnato poche informazioni. Le minute hanno fatto luce sulla politica di normalizzazione, pur sottolineando che tale inasprimento non è imminente. La maggioranza dei partecipanti è incentrata sul gioco nel mercato del lavoro, considerando che l’inflazione dovrebbe rimanere ” ben al di sotto dell’obiettivo del 2 % ” per qualche tempo.

Lascia un Commento