GBP sotto pressione

GBP sotto pressione

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Analisi Valute
Ultimo aggiornamento:
18 marzo 2014



La sterlina ha venduto sotto 1,6600 questa mattina, insieme con la maggior parte delle valute del G10 ( ad eccezione dello yen). Il motivo principale è probabile che sia il sostegno di Putin all’adesione della Crimea. GBP nel complesso è soggetta ad importanti macro eventi questa settimana. Il rilascio dei dati dei senza lavoro e i verbali della BoE saranno seguiti dall’annuncio di bilancio da parte di Osborne, previsto per domani. Le previsioni di crescita dovrebbero essere riviste al rialzo. Il governatore della BoE, Mark Carney, parla invece oggi.

Attenzione alle minute della BOE

Le minute della BoE, il bilancio e la disoccupazione andranno a definire il corso della sterlina per questa settimana. La valuta nel complesso ha fatto una partenza piatta con andamento negativo dato che l’indice Rightmove ha pubblicato un lieve rallentamento dei prezzi delle abitazioni in marzo. L’inflazione dei prezzi delle abitazioni rimane un problema importante nel Regno Unito, con un aumento del 6,8 % su base annua a marzo ( contro il 6,9 % in febbraio) e un leggero rallentamento dal 3,3 % al 1,6 % su base mensile.

La Banca d’Inghilterra rilascerà le minute di marzo nel corso della riunione di domani, insieme con i dati di lavori. Per ricapitolare, la BoE ha mantenuto il tasso ufficiale di sconto invariato al minimo storico dello 0,50 % e l’obiettivo ancora stabile relativamente agli acquisti di asset. Anche se sappiamo che il Governatore Carney rimane ancora dovish, siamo alla ricerca di segni di dispersione dei voti attraverso i verbali della BoE per quanto riguarda l’economia del Regno Unito, oltre che del momento opportuno per iniziare a stringere i tassi.

Analisi tecnica della sterlina

Tecnicamente, il cable si trova di fronte a dei fattori tecnici ribassisti con una limitazione al rialzo nei tentativi di breve periodo. Vediamo le offerte con opzione di scadenza di fare trading sopra 1,6630. Da mercoledì, l’opzione di spostarsi a 1.6685/1.6700 potrebbe essere valida. Sul lato negativo, l’incapacità di rimanere fuori da 1,6650 attiverà le offerte delle opzioni a questo livello e rafforzerà il bias al ribasso per la settimana. Tutto sommato, i dati di mercoledì sono fondamentali per la sterlina questa settimana. Vediamo la formazione di un sostegno superiore alla 100 – DMA, attualmente a 0,83215, per EUR/GBP. Gli indicatori di tendenza e il momentum sono solidamente positivi, il prossimo obiettivo è pari a 0,83915. Delle offerte decenti sono viste a 0,83800 con scadenza ad oggi.

Contro lo yen, la sterlina detiene al di sopra della 100 – DMA ( attualmente a 168.012), ma i fattori tecnici sono al ribasso soprattutto a causa degli afflussi di valuta rifugio JPY dalla scorsa settimana.

Lascia un Commento