GBP si avvicina alla zona di ipercomprato contro l’euro

GBP si avvicina alla zona di ipercomprato contro l’euro

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Analisi Valute
Ultimo aggiornamento:
13 giugno 2014



L’attenzione della giornata è chiaramente il raduno della sterlina innescata dal discorso di Carney a Londra. Dato l’aumento dei prezzi delle case e l’allargamento del debito ipotecario, Mr. Carney ha accennato a un aumento del tasso BoE prima del previsto. Discutiamo il cambiamento importante nella comunicazione di Carney per quanto riguarda i ruoli che MPC e FPC giocano nella questione abitativa. Il cable si trova ad un massimo da un anno, mentre EUR / GBP ha rotto sotto 0.80000 per la prima volta dal novembre 2012. Anche questo non ha impedito a EUR / USD di estendere la sua correzione al rialzo per tre giorni di seguito. La tendenza EUR / USD è già in retromarcia?

Pound raduna nei titoli

Lo scambio delle valute del G10 è stato dominato da una significativa forza della sterlina in quanto il governatore della BoE Carney ha accennato per un rialzo dei tassi prima del previsto nel suo discorso a Londra. Carney si è focalizzato sugli alti prezzi delle case e sull’aumento del debito ipotecario del Regno Unito per giustificare un aumento prima del previsto del tasso BoE. Vi è un cambiamento importante in questo discorso. Mentre Carney ha da tempo difeso l’idea che i prezzi delle case non è sotto la responsabilità del MPC, il problema è diventato così grande che il rischio di una ricaduta ha portato Carney a pronunciare un potenziale precedente rialzo dei tassi per raffreddare il mercato.

Il cable estende i guadagni a 1,6992 (al momento di scrivere), le pressioni al rialzo si affacciano sulle offerte pre-1,7000 (livello psicologico), poi a 1,7043. Gli indicatori di tendenza e di momentum sono positivi; il breakout sopra il canale ribassista di maggio-giugno suggerisce un consolidamento di forza sopra il livello di Fibonacci del 61.8% a 1,6870 rally marzo-aprile.

Che succede con la coppia EUR / USD?

Non solo il pacchetto di stimolo della BCE non è riuscito a innescare la coppia EUR / USD in vendita, ma gli euro-long sono tornati dopo il verdetto. La tendenza ribassista dell’ EURO ha difficoltà a formarsi contro USD. Possiamo leggere le pressioni negative per USD attraverso le basse rese negli Stati Uniti. Le scommesse sui dati sulle vendite al dettaglio degli Stati Uniti di ieri hanno ben supportato la coppia EUR / USD prima della campana di chiusura, eppure le grandi pressioni negative sull’euro dovrebbero tenere il valore pre-1.3600/25 limitato in upside . Mentre non vogliamo parlare dell’euro, l’utilizzo più ampio dell’euro nelle posizioni di carry dovrebbe indirettamente pesare sulla nostra valuta.

Lascia un Commento