Gli errori nel Forex

Gli errori nel Forex

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Forex
Ultimo aggiornamento:
24 febbraio 2009



Vediamo quali sono le tipologie di errori più comuni che un investitore può commettere facendo Forex.

Il primo grande errore è sicuramente quello di provare a non fare le cose semplici. I grafici e gli indicatori che abbiamo a disposizione quando facciamo Forex riescono a fornirci tantissime informazioni. Alcune si adattano meglio al nostro modo di fare Forex, altre meno. Alcune riescono a fornirci determinate informazioni, altre no. Infine, alcune ci forniscono un determinato quantitativo di informazioni, altre meno. L‘errore più grande che si può fare in questo senso è sicuramente quello di complicare troppo il nostro approccio al Forex. Cerchiamo di lasciare le cose semplici, in quanto la chiave del successo è la semplicità. Isistemi più semplici sono quelli più robusti in condizioni di mercato complesse e dinamiche come quelle del Forex.

Il secondo grave errore è quello di voler guadagnare tanto e subito. Non c’è nulla di più sbagliato. Anche i grandi broker hanno accumulato la loro ricchezza un pezzettino alla volta, guadagnando sempre di più mano a mano che la loro esperienza cresce e la loro tecnica forex migliora. Questa è una regola che vale a livello universale, non si possono fare grandi guadagni a breve termine, soprattutto se ci stiamo avvicinando per le prime volte al mondo del Forex.
Il terzo grande errore è quello di essere troppo statici. Il Forex è noto per essere un mercato molto volatile, e proprio questa caratteristica è forse la cosa più bella di questo mondo. Inoltre, l’avvento di internet ha contribuito ad aumentare la volatilità del mercato stesso. Se vogliamo fare dei profitti nel mercato del forex non dobbiamo porci troppi limiti. Bisogna anche prendere qualche rischio. Se poi riusciamo a controllarli è ancora meglio.
Stiamo attenti infine anche alle piccole perdite, perché se si accumulano possono significare una grande perdita di denaro. Teniamole sempre monitorate.

Lascia un Commento