Gli errori più gravi del forex, da evitare ad ogni costo

Gli errori più gravi del forex, da evitare ad ogni costo

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Forex
Ultimo aggiornamento:
26 luglio 2012



Una delle domande che ci si possono fare quando si fa Forex è “che cosa fa di un investirore, un buon investitore?” Riflettendo su tale questione si possono scoprire una serie di errori che possono fare la differenza e che possono fare di un investitore, un investitore “cattivo”. La cosa fondamentale da avere è la pazienza, dato che spesso i principianti operano sempre, in ogni momento, nella speranza di avere dei rendimenti elevatissimi, ma finiscono solo con il perdere denaro. Diamo ora uno sguardo agli errori più pericolosi del forex.

L’impazienza è sicuramente al primo posto. I trader in tutti i mercati e a tutti i livelli tendono a cadere vittima dell’impazienza quando si tratta di aspettare sul bordo. E’ un atteggiamento particolarmente vero tra i neofiti. L’idea che il successo è un dato di fatto e che deve esserci in modo rapido e senza troppa fatica, non è altro che una menzogna. Il successo negli investimenti è misurato in anni e non in settimane o in mesi. Ogni trader di successo potrà dire che gli investimenti nel mercato sono una proposta a lungo termine. Nomi come Soros e Buffet sono spesso citati quando si parla di successo nel mondo degli investimenti, ma il loro apparente successo avuto in una sola notte è stato il risultato di anni e anni di rendimenti costanti.

Per non cadere vittime di questo errore, bisogna porsi alcune domande:

  • le aspettative che si hanno sono realistiche?
  • quali sono gli obiettivi finanziari da raggiungere nel lungo termine?

Se le risposta alla prima domanda è “si” e se quella alla seconda domanda è “lungo termine”, allora il 90% dei problemi legati all’impazienza è stato risolto. Per non cadere vittima dell’impazienza bisogna sapere che la chiave è la fiducia. Per poter guadagnare fiducia sui mercati serve tanta pratica sul mercato.

Lascia un Commento