Gli investimenti passivi crescono in popolarità

Gli investimenti passivi crescono in popolarità

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Forex
Ultimo aggiornamento:
27 ottobre 2010



Secondo i dati ufficiali la maggioranza dei partecipanti al mercato sono istituti finanziari e simili, il che darebbe l’impressione che òla grande maggioranza delle negoziazioni è impegnata a fini speculativi. La ricerca aneddotica, tuttavia, suggerisce che dietro le quinte, c’è anche la negoziazione “passiva” dei cambi, che sta facendo la sua presenza.

Secondo Deutsche Bank, con la negoziazione gli investitori, come le tesorerie aziendali che stanno cercando di coprire il rischio valute, rappresentano oltre il 50 per cento dei flussi di moneta. Questi investitori passivi non hanno come obiettivo quello di realizzare un profitto, dunque le monete di scambio sono interessanti solo perché sono necessarie per svolgere semplicemente del business.

Questa non è una cosa sorprendente, visto che il numero degli esportatori confermati negli Stati Uniti è cresciuto del 10% durante l’ultimo anno. E’ quasi un dato di fatto che il numero degli esportatori nei mercati emergenti è sempre più grande e aumenta in maniera sempre più veloce.

Come risultato, i servizi bancari stanno lottando per stare al passo con la domanda di cambio valute fatta da tali imprese, che vogliono semplicemente la possibilità di conoscere i loro margini di utili in anticipo, impostando i prezzi di conseguenza. Le aziende più affidabili sono gli hedgers, ovvero quelle aziende che portano l’importo del reddito stimato in avanti di 12 mesi al fine di fare una copertura del 34,3 % in media.

Se non fosse per l’enorme bacino di partecipazione passiva nel forex, potrebbe essere forse difficile per gli speculatori avere dei profitti. Gli investitori passivi hanno una limitata sensibilità diretta al più ampio mercato e a diversi macro fattori, in modo che possano servire come controparti per i vari flussi di investimeni.

Dal momento in cui questi partecipanti sono disinteressati alle fluttuazioni del forex, fintanto che possono bloccare i tassi di cambio con spot e operazioni a termine, creano slancio passivo per il movimento delle valute e, quindi, delle opportunità per gli speculatori.

Lascia un Commento