Gli ordini nel Forex (1°parte)

Gli ordini nel Forex (1°parte)
Redazione

Scritto da:
Redazione
Categoria:
Tecniche Forex
Ultimo aggiornamento:
4 maggio 2009



Quando il trader decide di effettuare operazioni di acquisto/vendita, può inserire vari tipi di ordini: vista la varietà di tali operazioni, sicuramente è consigliabile effettuare esercitazioni tramite le demo on line offerte da vari brokers online.

Vi sono quindi diversi tipi di ordine che servono per dare una precisa indicazione al broker presso il quale è stato aperto il conto corrente.

MARKET ORDER: è anche detto Ordine secondo Mercato. Con tale ordine si stabilisce di acquistare o vendere una coppia di valute al prezzo attuale, ovvero al prezzo che viene scambiato in quel momento. L’esecuzione di tale ordine avviene in tempo reale, quindi non appena viene immesso nel sistema.; non può essere cancellato o modificato in nessun caso.

ORDINE OCO: o Order cancels other. Questo è l’ordine più complicato da spiegare e comprendere. Con tale ordine è possibile cancellarne un altro e quindi stabilire condizioni differenti di acquisto/vendita di una coppia di valute. Ad esempio, prendiamo in considerazione la coppia di valute EUR/USD: supponiamo un valore attuale di 1,3000. Il trader decide di immettere un ordine di acquisto se il valore della coppia di valute sale a 1,3200 e un ordine di vendita se il valore scende a 1,2800. Se si verifica uno dei due casi, un ordine annulla l’altro, quindi viene automaticamente cancellato.

Esamineremo successivamente anche l’Entry Order, il Limit Order e lo Stop Order.

Reverberi Erica

Lascia un Commento