Greenback ampiamente offerto, euro-dovish in disparte

Greenback ampiamente offerto, euro-dovish in disparte

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Analisi Valute
Ultimo aggiornamento:
8 aprile 2014



Il dollaro statunitense è ampiamente offerto rispetto alle altre valute del G10. Dal momento che la BoJ ha annunciato lo status quo durante la notte, vediamo un pullback sostenuto in USD / JPY e nei cross JPY. Nel Regno Unito, i dati hanno mostrato una produzione industriale più veloce del previsto, aumentando così il valore della sterlina GBP, EUR / GBP ha colpito un minimo da un mese. Dall’altra parte della Manica, l’euro estende i guadagni contro il dollaro USD mentre i commercianti inseguono l’opportunità per vendere i rally. Si evidenzia che il rischio di evento che aumenta con la crisi in Ucraina che torna in prima pagina.

EUR, i dovish fanno un passo indietro

I guadagni di EUR / USD hanno recuperato trazione dato che la BCE fa sapere che non c’è fretta per avere un allentamento nella zona euro, forse non perché manca un ulteriore stimolo ma slo perché la BCE non può risolvere la crisi della zona euro, che vanno ben oltre il suo potere politico. In ogni caso, i timori deflazionistici rimangono reali e concreti e hanno un impatto positivo sui tassi di interesse reali. Questo è fondamentalmente visto come la ragione principale esplicativa della fragilità di EUR / USD nonostante lo spostamento che sostiene la linea dura nelle aspettative della FED.

EUR / USD riesce a toccare la resistenza a 1,3738 / 52. Gli indicatori di tendenza e il momentum rimangono comodamente ribassista, ma la settimana è iniziata con una nota positiva con il supporto in rafforzamento a 100 – DMA ( 1,3694). Data la tendenza ribassista più ampia, rimaniamo venditori sul rally fino a quando la resistenza della 21 DMA tiene. EUR / GBP si trova ad un minimo da un mese ( 0,82358) nella negoziazione di Londra con la produzione nel Regno Unito e la produzione industriale che si trovano di fronte ad una più rapida espansione dei dati di febbraio. Dato il forte orientamento negativo, manteniamo la nostra visione ribassista. Il prossimo obiettivo è a a 0,82042.

Dati misti in Francia

La Francia ha rilasciato un deficit commerciale più basso, mentre il deficit di bilancio si è ampliato da 12,7 miliardi di euro a  25.7 miliardi di euro. Data la situazione micro-economica e politica in Francia ( tasse più alte, disoccupazione, tensioni politiche, aumento dei seguaci anti- austerità, ecc) abbiamo il sospetto che questi numeri nascondono dei problemi irrisolti in Francia.

L’inazione della BoJ, nel frattempo, ha tirato USD / JPY in calo a 102.75 a Tokyo, con la coppia che estende la debolezza. Ci aspettiamo un ulteriore ribasso durante il trading di New York.

Lascia un Commento