I 5 dati economici più utili

I 5 dati economici più utili

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Forex
Ultimo aggiornamento:
4 ottobre 2011



Le valute non diventano più deboli o più forti in maniera casuale. Gran parte del valore di una moneta si basa sulla fiducia nella forza economica del paese di riferimento. La forza economica è giudicata secondo alcuni indicatori chiave che sono strettamente sorvegliati da chi opera nel forex. Quando questi indicatori economici subiscono un cambiamento, il valore di una moneta fluttuerà. Una moneta è rappresentata anche dalla salute economica di quel paese.

I comunicati fondamentali sono diventati dei mover di mercato sempre più importanti. Concentrando l’attenzione sull’impatto che i valori economici hanno, è possibile capire in direzione potrebbe muoversi una data valuta. Nel mercato del forex ci sono 5 indicatori che sono maggiormente guardati per il loro potenziale di generare volumi di trading e spostare i prezzi sul mercato.

I dati fini a sé stessi non sono importanti, non tanto quanto il fatto se essi rientrino o meno nelle aspettative del mercato. Oltre a sapere quando tutti i dati vengono rilasciati, è di vitale importanza sapere ciò che gli economisti prevedono per ciascun indicatore. Per esempio, conoscendo le conseguenze economiche di un aumento mensile dello 0,3% dell’indice dei prezzi al consumo, è possibile fare trading sulla base di tale previsione. Se poi la previsione si rivelerà esatta, allora il mercato continuerà in quella direzione, se invece si rivelerà errata allora potrebbero esserci delle conseguenze non facilmente prevedibili.

Se si vuole analizzare le conseguenze a lungo termine di un aumento imprevisto dell’indice dei prezzi è possibile aspettare fino a che siano passati 30 minuti dal rilascio di un indicatore e valutare l’andamento dei prezzi.

Vedremo nel prossimo articolo quali sono i 5 dati fondamentali che bisogna tenere in forte considerazione quando si fa trading. La cosa importante da ricordare è che bisogna guardare sempre i risultati di questi indicatori e confrontarli con le previsioni al fine di avere un’idea del possibile andamento di una valuta.

Lascia un Commento