I Doji

Abbiamo esaminato nei precedenti articoli i grafici, strumenti molto utili per effettuare analisi nel mercato del Forex.

Tra i grafici più rappresentativi abbiamo visto il grafico Candlestick, dove gli andamenti sono rappresentati da barre colorate chiamate candele, che mettono in evidenza i massimi e i minimi del titolo/indice/valuta esaminata.

Può accadere che il corpo centrale non abbia alcuna grandezza, ovvero il valore di apertura e quello di chiusura coincidono; in quest’ultimo caso ci troviamo di fronte ad una candela denominata Doji.
Sostanzialmente, una Doji rappresenta una fase di indecisione del mercato, ma può assumere significati diversi a seconda del contesto in cui si trova.

Infatti, se è alla fine di un trend, può essere un forte segnale di inversione dello stesso; bisogna analizzare molto attentamente le Doji che seguono una candela con un ampio corpo centrale, perché molto probabilmente significa che il trend si è esaurito con la forte spinta precedente.

Esistono diverse tipologie di Doji, a seconda che della posizione dell’ombra rispetto al corpo centrale: Doji star, Long-legged Doji, Gravestone Doji, Dragonfly Doji .

Esamineremo dettagliatamente questi vari tipi di figure.

Reverberi Erica

Questa voce è stata pubblicata in Grafici Forex e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento