I grafici Candlestick (1°parte)

Il Candlestick è un tipo di visualizzazione dei dati in un grafico utilizzata nel mercato finanziario, simile ad un grafico a barre ma contenente maggiori informazioni. Sono stati inventati da un mercante giapponese che alcune centinaia di anni fa ha utilizzato tale metodo per fare analisi sulle vendite del riso.

Per poter costruire tale tipo di grafico, occorre avere a disposizione i valori di apertura/chiusura, il massimo/minimo di un titolo/indice/valuta. Ogni singola candela viene chiamata Candle Line, mentre il rettangolo derivante dal prezzo di apertura e dal prezzo di chiusura è chiamato Real Body.

Le linee che vanno dal prezzo massimo a quello di chiusura sono chiamate Upper Shadow, mentre quelle che vanno dal prezzo di apertura al prezzo minimo sono chiamate Lower Shadow.

E’ possibile vedere 4 tipi di candele:

1* LONG DAYS: possono essere sia bianche (positive) che nere (negative) e sono tutte quelle candele con una differenza forte tra i prezzi di apertura e di chiusura.

2* SHORT DAYS: sono quelle candele con una piccola differenza tra i prezzi di apertura e di chiusura, quindi con un real body molto piccolo.

3* SPINNING TOPS: rappresentano una forte indecisione sul mercato.

4* DOJI: sono le candele in cui il prezzo di apertura è identico al prezzo di chiusura oppure anche se non esattamente identici, i prezzi sono molto simili.

Reverberi Erica

Questa voce è stata pubblicata in Grafici Forex e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento