I migliori trade – 1° Parte

I migliori trade – 1° Parte

Scritto da:
The Economist
Categoria:
Forex
Ultimo aggiornamento:
30 aprile 2009



Andiamo a vedere in una serie di approfondimenti alcune delle transazioni Forex in valute più importanti che sono mai stati realizzati da un broker. Sappiamo che il Forex è il mercato più grande e più liquido del mondo, dato che si basa sullo scambio di valute. Le transazioni tra valute permettono di avere le opportunità per poter speculare dei profitti, che è sostanzialmente quello che facciamo tutti i giorni quando operiamo sul mercato del Forex.

La maggior parte delle operazioni che vengono aperte riguardano dei piccoli profitti o delle piccole perdite, a volte però ci sono le condizioni di mercato affinché questi profitti o queste perdite non siano poi tanto piccole. In questo approfondimento andiamo a vedere proprio queste ultime transazioni.

La prima cosa da sapere è come questi trading siano stati realizzati. Come sappiamo, è possibile operare nel Forex in due modi: andando short oppure long. Nel primo caso il broker ritiene che un dato rapporto di cambio scenderà di valore, dunque apre delle nuove posizioni vendendo il rapporto di cambio stesso. Nel secondo caso, invece, ritiene che il valore del rapporto di cambio possa salire di valore, dunque aprirà delle posizioni in acquisto di quel determinato rapporto di cambio.

Dopo aver deciso che tipologia di ordine piazzare, ci sono diverse coppie di valute sulle quali puntare. Ricordiamo inoltre che anche se dovessimo piazzare un ordine piccolo, l’effetto leva moltiplicherà il suo valore, sia in caso di guadagno che in caso di perdita.

In questo approfondimento abbiamo “gettato le basi” per capire come sia stato possibile ottenere dei risultati di grandi dimensioni. Nei prossimi approfondimenti analizzeremo nello specifico tali risultati. L’obiettivo è quello di capire come sia stato possibile e quali condizioni di mercato erano presenti, al fine di poter capire qualcosa di più sull’andamento dei trend forex e del mercato in generale.

Lascia un Commento